Grecchi Paolo: nato a Codogno (Lodi) dove risiede tuttora, si è sempre dedicato alla poesia solamente come hobby. Solo da qualche anno le sue opere sono uscite dall'ambito famigliare e di una ristretta cerchia di amici, permettendo così ad una gamma sempre più vasta di persone di conoscerle e di apprezzarle. Il valido livello delle poesie è confermato dai numerosi riconoscimenti ottenuti in diversi concorsi letterari nazionale. È stato pure inserito in un'antologia della collana "Poeti d'oggi" che, tra l'altro, trovasi presso la Biblioteca Nazionale di Roma e presso la Nobelstiftelsen di Stoccolma. Sono poesie profondamente umane e realistiche dalle quali traspare una ricchezza di valori, una varietà di passioni, di sensazioni, il tutto sempre espresso senza ricerche stilistiche o metriche, ma con estrema semplicità e solo per il piacere di scrivere e di trasmettere emozioni.



Con Carta e Penna ha pubblicato:

... E TORNA IL SORRISO

Copertina libro
Paolo Grecchi, nato a Codogno (Lodi) dove risiede tuttora, si è sempre dedicato alla poesia solamente come hobby. Solo da qualche anno le sue opere sono uscite dall'ambito famigliare e di una ristretta cerchia di amici, permettendo così ad una gamma sempre più vasta di persone di conoscerle e di apprezzarle. Il valido livello delle poesie è confermato dai numerosi riconoscimenti ottenuti in diversi concorsi letterari nazionale. È stato pure inserito in un'antologia della collana "Poeti d'oggi" che, tra l'altro, trovasi presso la Biblioteca Nazionale di Roma e presso la Nobelstiftelsen di Stoccolma. Sono poesie profondamente umane e realistiche dalle quali traspare una ricchezza di valori, una varietà di passioni, di sensazioni, il tutto sempre espresso senza ricerche stilistiche o metriche, ma con estrema semplicità e solo per il piacere di scrivere e di trasmettere emozioni. 

PETALI SPARSI

Copertina libro
IMPRESSIONI SOTTO L'OMBRELLONE
 
Mare,
ieri eri un'oasi di pace,
di silenzio,
di tranquillità,
eri un luogo dove ritrovavo la serenità perduta,
oggi…
quante parole al vento,
quante espressioni intrise di ipocrisia,
quanti propositi che durano pochi attimi,
solo il tempo di spalmare una crema solare.
Mare,
crogiuolo di vizi mascherati,
di virtù bruciate e…
il tempo scivola via lento
lasciandomi solo coi pensieri del crepuscolo.
 
E LA VITA...
Vorrei prendere un tuo sorriso
per donarlo a chi non ne ha mai avuto.
Vorrei prendere una mia lacrima
per bagnare il cuore di chi l'ha ancora arido.
Vorrei prendere uno spicchio d'amore
per donarlo a chi non è amato.
Vorrei prendere una manciata di speranza
per offrirla a chi è sfiduciato.
Vorrei approfondire il mistero
per rivelarlo a chi non lo comprende.
Vorrei…
e la vita non sarebbe più un presente che opprime,
né un futuro effimero,
ma uno scorrere del tempo
che cancella le ombre del passato
sul sentiero che porta verso la luce.

IL GIARDINO DEI SOGNI

Copertina libro
Paolo Grecchi, nato a Codogno (Lodi) dove risiede tuttora, si è sempre dedicato alla poesia solamente come hobby. Solo da qualche anno le sue opere sono uscite dall'ambito famigliare e di una ristretta cerchia di amici, permettendo così ad una gamma sempre più vasta di persone di conoscerle e di apprezzarle. Il valido livello delle poesie è confermato dai numerosi riconoscimenti ottenuti in diversi concorsi letterari nazionale. È stato pure inserito in un'antologia della collana "Poeti d'oggi" che, tra l'altro, trovasi presso la Biblioteca Nazionale di Roma e presso la Nobelstiftelsen di Stoccolma. Sono poesie profondamente umane e realistiche dalle quali traspare una ricchezza di valori, una varietà di passioni, di sensazioni, il tutto sempre espresso senza ricerche stilistiche o metriche, ma con estrema semplicità e solo per il piacere di scrivere e di trasmettere emozioni. 

VORREI RACCONTARE

Copertina libro
Paolo Grecchi con le poesie Capire - Potessi - Nel tempo si è classificato al secondo posto della sezione poesia, della quinta edizione del Premio Letterario Internazionale Prader Willi e questo e-book è il premio che l’Associazione Carta e Penna, promotrice del concorso, ha messo in palio. 
Il concorso letterario internazionale Prader Willi è stato bandito dall’Associazione Carta e Penna, al fine di sensibilizzare e far conoscere la Sindrome ad un pubblico sempre più vasto.
L’autore ha pubblicato con Carta e Penna le raccolte poetiche:
... E viene la sera (2009) 
Il giardino dei sogni e Petali sparsi (2008) 
E torna il sorriso (2006) 

... E VIENE LA SERA

Copertina libro
NEL TEMPO
 
Nel tempo delle ore spente,
quando sullo schermo opaco della vita
il fluire dei pensieri
si mescola coll'effimero dei sogni,
tolgo sempre dallo scrigno dei ricordi
un'ombra con le ali di seta
e nel vuoto privo di voci e di colori
resto in attesa che la farfalla
torni di nuovo a volare
nell'intimo mio giardino. 
 
 
UN MOMENTO INVERNALE
 
Smarriti nella nebbia,
vagano oggi i miei pensieri
mentre il tempo sfuma e si spegne nel gelo
che copre gli ultimi sussulti di un'emozione che,
lentamente,
affievolisce come il colore di un caro ricordo.
 
 
QUELLA NOTTE
 
Cadeva la sera lungo l'orizzonte ormai spoglio e,
mentre avanzava l'ombra del tempo morente,
cercavo di trattenere le ultime carezze di luce
prima che divenissero ricordi,
quando … fruscii di emozioni
preannunciarono nuovi sogni nella notte a venire,
ma, già sapevo che non sarei riuscito a dormire
ed i sogni non avrebbero reso frizzante il mio cuore
in quella notte nuda e buia.

L'AMORE NON È UN ATTIMO

Copertina libro
L'AMORE NON È UN ATTIMO
 
in un caldo letto, tra candide lenzuola e morbidi cuscini,
i nostri corpi sono sempre più vicini.
Accarezzo i tuoi capelli delicatamente,
poi la mano scende giù lentamente.
Il tuo seno è lì, invitante:
lo bacio… il respiro si fa ansimante.
Le mie labbra sfiorano la tua pelle dolcemente,
giù, sempre più giù, appassionatamente.
Il tuo corpo freme,
la tua bocca geme,
la passione ci travolge,
la frenesìa amorosa ci sconvolge.
I corpi avvinghiati hanno un sussulto estremo:
è l’apice dell’amore terreno,
l’estasi del cogliere il frutto proibito,
ma… il nostro amore non è qui finito.

CHISSÀ SE DOMANI

Copertina libro
UNA NUOVA LUCE
 
Stelle che trapuntate il cielo, 
andate via!
Questa notte voglio restare solo
con la mia malinconia,
solo col silenzio dei ricordi,
solo col tempo che si somma e non si annulla.
Stelle che trapuntate il cielo,
andate via!
Lasciate che l'aurora del nuovo giorno 
rivesta di luce i miei grigi pensieri.

COME IL VENTO

Copertina libro
COME IL VENTO
 
Come il vento,
le parole accarezzano,
lusingano,
seducono,
affascinano,
illudono,
ma...
nel vento si disperdono.
 
 
QUANDO IL GIORNO
 
Quando il giorno si spegne
lasciando il cielo rosso per il pudore,
si allungano le ombre indolenti della sera e,
nell’apparente immobilità del tempo,
il silenzio lievita nelle spirali infinite
di un acceso orizzonte e...
una nuova emozione
affiora sul pentagramma della vita
dove vibrano gli istanti non più segreti
che profumano di voglia di luce.
 
 
NOTTE STELLATA
 
Intrigante è il fascino di una notte stellata
quando il buio intenso del cielo
assume trasparenze quasi magiche
mettendo in risalto la luna
e le stelle che sembrano gettate lì,
alla rinfusa,
come una manciata di diamanti
ed il silenzio dominante
consente insolite scoperte
che lasciano a bocca aperta
perché la realtà si fonde con la fantasia
ed il tempo,
che si dilata fino a diventare infinito,
si apre a chi ne sa cogliere i messaggi
che riempiono il vuoto del presente. 
 

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI

Copertina libro

Alcune poesie tratte dalla silloge:
NELLA LUCE Come gocce di rugiada,
le ingannevoli emozioni dell'egoismo,
si dissolvono ai primi raggi dell'amore e...
nella luce ritrovata
sboccia la primavera dell'anima.


PIANO, PIANO In una notte
carica di ombre e di silenzio,
ho ascoltato il pianto delle stelle
ed il respiro della luna,
ho ascoltato il lamento della malinconia,
ma tu dormivi tranquilla e,
vedendo la serenità del tuo volto,
piano, piano
è tornata in me la quiete.

ALL'OMBRA DELL'AMORE

Copertina libro

QUANTI SOGNI...?

Quanti sogni
renderanno ancora intense le mie notti?
Quante nuvole
solcheranno ancora il mio intimo cielo?
Quante onde
si frangeranno ancora sulla riva del mio cuore?
Quanti...?
No! Non è possibile saperlo,
ma nel discreto pudore della quiete
è possibile conoscere quanta gioia
c’è all’ombra dell’amore.


NELLA NOTTE

Nella notte,
quando tutto è avvolto nel buio,
il silenzio opprime, ma...
piano piano,
i pensieri d’amore dilagano,
hanno il sopravvento,
perché l’amore è più forte di ogni ostacolo,
è più bello di ogni apparenza,
è più grande di ogni abbaglio,
perché l’amore è luce
e la luce fa risplendere i colori della speranza.

GOCCE DI LUCE

Copertina libro

LA PREGHIERA È LA BREZZA CHE TOGLIE LA POLVERE DALL’ANIMA

LA VITA
La luce di un giorno,
il buio di una notte
e poi …
l’alba infinita.


... E PIOVE
Se il tormento è un temporale dell’anima,
la pioggia è il pianto del cielo e …
piove tristezza
nel giardino del tempo
se il vento
strappa i germogli della speranza.


Signore aiutaci
Signore aiutaci!
Abbiamo costruito tanti ospedali,
ma facciamo ancora fatica a curare chi soffre;
abbiamo costruito tanti aeroplani,
ma non sappiamo più guardare in alto;
abbiamo costruito tante centrali elettriche,
ma viviamo sempre più nel buio;
abbiamo costruito tante chiese,
ma non sappiamo più pregare veramente;
abbiamo costruito tante strade,
ma non percorriamo più la retta via;
abbiamo costruito tanto,
eppure camminiamo nel deserto:
Signore aiutaci!
Fa che il vento della croce spazzi via l’egoismo,
fa che in un mondo rinnovato
ci sia ancora più forte la speranza.
Signore aiutaci!
Fa che costruiamo amore.

COME CORDE DI UN VIOLINO

Copertina libro

LA NEBBIA
Dai brulli campi cosparsi di stoppie,
lenta sale la nebbia
e tutto avvolge nel suo grigio abbraccio
e mentre il sole,
piano piano,
sbiadisce e poi scompare,
cala il sipario anche sui pensieri
che si adagiano nella quiete delle brume
e tutto sembra irrazionale,
come gli alberi spogli,
immobili sentinelle del sonno della natura.
Tutto tace,
anche il rimpianto del tempo svanito,
ma sul viale della vita
non c'è posto per la nostalgìa
e dopo le ore inquiete delle gelide notti insonni,
tornerà a risplendere la primavera
anche negli anfratti dell'anima.

QUANDO L'AMORE

Copertina libro

Si può misurare quanto è grande un amore? No! Non è possibile, ma leggendo queste poesie si può capire quanto si possa amare.
È una raccolta di liriche che sono un inno all'amore nella sua espressione più genuina e da gustare attimo dopo attimo, sfumatura dopo sfumatura, poesia dopo poesia.
Da ognuna traspare un delicato equilibrio di sentimento che, verso dopo verso, affascina e coinvolge poiché sono parole che nascono dal cuore e, uscendo dal silenzio, si materializzano in continue emozioni accattivanti come solo una preghiera, una preghiera d'amore sa suscitare.

I PETALI DEL CUORE

Copertina libro
Nuova silloge poetica di Paolo Grecchi che ama esprimere i propri pensieri in versi.
SOGNI APPASSITI
Quando i colori dell'autunno sono sui rami,
un respiro di quiete
che non finisce mai di stupire,
azzera il tempo
mentre l'agonìa dei sogni appassiti
colora con le ultime pennellate di dolcezza
la tela ancora bianca delle emozioni
che il vento non disperde.


SE SOFFIA IL VENTO
Se soffia il vento,
si disperdono le nuvole nel cielo di sera,
ma non cessa la cadenza dei sogni
sulla scìa di ombre frettolose,
silenziose come un respiro d'amore
che colorerà d'argento la notte
sigillandola con baci e carezze.

UN AMORE PIU' GRANDE

Copertina libro

Tutto sommato,
la felicità è una piccola cosa
... Trilussa


Paolo Grecchi in questo romanzo, si è ispirato alle piccole cose e racconta una storia d’amore, semplice ma non banale, perché è stato in grado di creare dei personaggi stimolanti, usando uno stile narrativo scorrevole che dipana abilmente la trama, guidando il lettore all’interno degli eventi.
La vicenda si snoda in un breve lasso di tempo e riguarda Antonio, un giovane bancario al centro delle attenzioni di una collega che non cela il suo interesse per lui che, invece, è attratto da Anna, una giovane e bella cassiera del bar accanto alla banca dove lavora.
Una scelta inaspettata da parte della giovane cassiera cambierà radicalmente le aspettative ed i sogni di Antonio.
Non resta che leggere con attenzione la storia e imparare dal protagonista ad apprezzare tutto ciò che la vita ci riserva.

SOLO NEL SILENZIO

Copertina libro
- Primo classificato alla Selezione Editoriale di Carta e Penna 2019 -

Dalla prefazione di Fulvio Castellani: E chi ha detto che il silenzio non parla?
Non di certo Paolo Grecchi che, anzi, al silenzio si ispira per dialogare con se stesso e per leggervi armonia, bellezza, amore... Da un tale dialogo, costante e voluttuoso, riesce a mettere a segno un concerto di note e di vibrazioni che navigano alla grande nel mondo di una poesia, la sua, che esalta ogni attimo ed ogni camminamento in direzione di un sorriso (quello di un “tu” fin troppo evidente) che è armonia, quiete, carezza di luce, sogno nella realtà...
I versi sono spontanei, semplici e dialoganti, aperti alla riflessione, carezzevoli al pari di una leggera brezza, di un’onda che si frange sugli scogli...
E si stupisce ognora, Paolo Grecchi, davanti all’aurora che colora le sue attese, che avvampa le sue emozioni, che fa il pari con un cielo stellato, che trasfigura il suo cuore grazie alle “lusinghe del silenzio”, alla visione del “tuo smagliante sorriso”... Se il silenzio è assenza di ogni rumore o suono, tale assenza diventa, per il poeta di Codogno, elemento autenticamente essenziale per donare, al suo Io che si illumina di umanità e di disponibilità per gli altri, “pace, serenità e gioia” grazie anche alla “voce della verità”, all’ebbrezza di una vita d’amore che gli “consente di guardare avanti con rinnovata speranza”.
“Il vero sapere è essenzialmente armonia”, ha scritto Alfredo Panzini nel 1907 ne “La lanterna di Diogene”, e l’armonia dei versi e delle immagini intime (e non solo) di Paolo Grecchi è una costante in questa sua silloge. Ciò, non a caso, significa maturità e capacità di specchiarsi in ogni spicchio di sole, in ogni penombra anche, in quell’umiltà di sentirsi legato all’intimo ascoltarsi notturno arricchendo la tela dei sogni con uno spontaneo “caleidoscopio di pennellate” ed un brivido di libertà e di pace.
Una poesia, dunque, la sua, che si fa leggere come il canto di un silenzio che è un sipario che va oltre l’orizzonte di una bellezza che attrae e che induce all’ascolto.

 

UN AMORE IMPOSSIBILE

Copertina libro

Nuova antologia poetica per Paolo Grecchi, dedicata ancora una volta all'Amore, che la presenta così:
L'amore, anche quando è impossibile da concretizzare, è comunque un sentimento che cerca la sua legittimazione nell'ideale. Le belle poesie romantiche sono limpide, piene di respiro in una continua dichiarazione d'amore ed in un susseguirsi di emozioni espresse senza retorica, un amore tra sogno e realtà, un sentimento che sublima per la forte poetica verità, trasparente in superficie e profonda nel cuore.

 

E NULLA È PIÙ COME PRIMA

Il tuo sorriso…
la rugiada del mattino
che rende brillante il mio cuore.
Il tuo sorriso…
un soffio di vento
che spazza via la polvere dal mio cuore.
Il tuo sorriso…
un raggio di sole
per una nuova primavera del mio cuore.
Il tuo sorriso…
e nulla è più come prima.

QUANDO VORRAI

Copertina libro

Dalla prefazione di Francesca Luzzio:

Un amore intenso, senza limiti, ma è solo desiderio, visione che non trova nella realtà un eliotiano correlativo oggettivo che lo concretizzi, che gli dia consistenza e attraverso la fisicità, avvalori le emozioni che suscita nell’animo del poeta .                                                                                                                         Paolo Grecchi  vive una dimensione sentimentale  che non gode neanche di una lontana visione fisica  dell’oggetto del desiderio, come, ad esempio,  accadeva a Dante Alighieri, che poteva fruire , seppure in lontananza, della vista  della sua Beatrice: “Tanto gentile e tanto onesta pare \ la donna mia quand’ella altrui saluta\...” (Vita nova, cap.26).                                                                                                                                     

Nella silloge, la dimensione spaziale è pressoché  inesistente se si prescinde dalla camera da letto che racchiude in sé il suo “mondo intimo” (L’amore segreto), quella temporale invece  si caratterizza per  il flusso continuo di albe e tramonti, di  notti in cui le oniriche visioni sembrano dare  concretizzazione al costante desiderio, al costante bisogno che sente di lei perché necessita di lei “come un fiore ha bisogno del sole \ e della pioggia per vivere \ come un uccello ha bisogno delle ali \ per poter volare.\... (Ho bisogno di te). 

Anche la natura e i suoi elementi, come si evince dai versi  sopracitati, vive ed è presente in una costante comparazione con lei, perché lei è tutto, in lei tutto si racchiude in consustanziale unità.                                              

Tuttavia la sua assenza-presenza fa sì che non svolga una funzione salvifica  come la Beatrice dantesca, ma diventi “donna pietra”, inaccessibile motivo di sofferenza , di solitudine: “…ho atteso che le lacrime del tempo \ bagnassero i miei pensieri \ orfani di un’emozione \ povera di parole \ ma ricca di silenzi \ che,\ all’ombra di un amore,\ ha messo in subbuglio il mio cuore.” (Sotto un cielo grigio), ma, pur nella solitudine  e nella consapevolezza del trascorrere inesorabile del tempo, il poeta riesce a creare una sorta di smaterializzazione dell’oggetto dei suoi desideri, senza che questo attenui l’intensità del rapporto umano che lo lega a lei.                                     

Un romanzo d’amore in versi, un amore carico di risonanza interiore che trova non nella corporeità, ma nel desiderio e nei sogni che esso suscita realizzazione e, proprio per questo, è nello stesso tempo motivo di scoramento, in una alternanza di emozioni che rendono la silloge strutturata tra due estremi: gioia \ sofferenza, amore \ solitudine.                                                                                                                                

Lo stile è limpido, chiaro, musicale, grazie al ritmo, pur nella libertà della versificazione  e al linguaggio appropriato e pertinente, che si avvale anche della presenza di tropi, quali la comparazione, la metafora, la metonimia che ulteriormente marchiano a fuoco il sentire del poeta.          

 




Per i lettori di Carta e Penna ha scelto:

L€ATTESA

Come gocce di rugiada
adagiate sui petali di una rosa,
le emozioni, presto, si dissolvono
e sullo specchio del tempo
rimane l’ombra di un sogno,
seducente, ma effimero compagno
di un lungo e tortuoso viaggio
nell’attesa che un raggio di luce
torni a dissolvere la malinconia.
 
 

BAGLIORI DI STELLE

A lungo ti ho cercata,
ma, non trovandoti,
l’emozione di incontrarti
si è spenta lenta e silenziosa
lasciando spazio all’inquietudine
incuneatasi tra le pieghe del cuore
orfano della luce del tuo sorriso.
Ti ho cercata,
inutilmente e...
ho graffiato allora l’ombra dei ricordi
e ho rivisto l’incanto del tuo sorriso,
dolce, delicato, senza tempo e...
subito bagliori di stelle
hanno illuminato il buio silenzio.
 
 

PORTO MAURIZIO

Il tuo mare,
azzurro come il cielo,
i tuoi colori pastello
che rasserenano l’anima,
i tuoi delicati profumi
che inebriano i pensieri,
la tua brezza leggera,
così discreta e tranquilla,
il tuo paesaggio sempre così dolce
anche nei contrasti,
i tuoi luminosi tramonti
col sole che distende le ombre
oltre la grande cupola,
i tuoi lunghi e stretti carruggi
sempre prodighi di scoperte e...
quando la luce si affievolisce
e tutto tace,
qui,
si smorzano le suggestioni del tempo moderno
e ricupero il senso delle vere emozioni
oggi smarrite
e mi basta un piccolo scorcio di cielo o di mare
per guardare fiducioso all’infinito.
 
 

IL TEMPO DELLE BRUME

Quando arriva il tempo delle brume
aspetto che il vento,
profumato di gioia,
spazzi via la foschia del giorno
vissuto tra le fantasie delle ore
che trafiggono il cuore
nell’attesa di una carezza
che solo un timido sogno può dispensare
prima che fugga l’istante nascente
illuminato dalla luce del tuo sorriso
che rischiara il mio orizzonte.