Sergio Marchi Giglio: sono nato a Trapani ventitrè anni fa... Ragioniere, programmatore e corrispondente in lingue estere. Studio Scienze Politiche all'università di Catania.
Ho collaborato a varie opere letterarie - poetiche, saggistiche, antologiche, narrative, fino alla più semplice redazione di atti di convegni letterari - ad opera di scrittori del Trapanese, principalmente offrendo la mia collaborazione allo scrittore Salvatore Mugno, alla cui produzione letteraria ho partecipato quasi in toto.
Di questo consorzio (nel quale i meriti creativi sono, però, è giusto ammetterlo, da attribuire per lo più allo stesso Autore) mi piace ricordare quattro opere di diverso genere: "Novecento Letterario Trapanese" (ISSPE, 1997), un lavoro antologico di proporzioni enormi alla ricerca (e spesso anche alla riscoperta) del panorama letterario provinciale; "Mario Scalesi. Les Poèmes d'un Maudit. Le Liriche di un Maledetto" (ISSPE, 1997), saggio su di un poeta italo-tunisino tanto importante presso i nostri 'dirimpettai' maghrebini quanto sconosciuto qui da noi, con tanto di liriche con traduzione a fronte; "Mauro Rostagno Story. Un'esistenza policroma" (Massari, 1998), saggio biografico sul famosissimo sociologo sessantottino tragicamente assassinato; "Opere terminali" (Il Grande Vetro/Jaca Book), romanzo in forma di diario che a breve verrà presentato nel leggendario bar Alle Giubbe Rosse di Firenze, una sorta di tempio della letteratura.
Di mio, parallelamente a tutta questa attivtà (a dire il vero un po' troppo "tecnica" e poco d'ispirazione), ho pronto un certo numero di racconti, tredici dei quali sono stati raccolti in un'unica opera.
S'intitola "Sfide": non è una semplice raccolta, ma è più una narrazione slegata, che segue vari filoni... Ma non voglio anticipare troppo...
A breve busserà alle porte delle case editrici...
Speriamo bene...
Nel frattempo, tre dei racconti - o episodi - di "Sfide", intitolati: "Cattive abitudini", "Parabole" e "Sete", sono a vostra disposizione su questo sito. Coraggio, non esitate a farmi sapere cosa ne pensate! Per contattare direttamente l'autoreSergio Marchi Giglio

Homepage