MALINCONICI PENSIERI

Neri stormi di pipistrelli ciechi
turbinano nella mia mente
dolci ricordi generano sorrisi
che affiorano e sviliscono
che si trasformano in tristi smorfie
fiori che germogliano
nel tenue sole d'autunno
fiori che muoiono
nel tagliente vento d'inverno


[3-4/11/00]


Tu, languida dormiente
biascichi frasi purpuree
con voce di schianto
Sogni di albe cremisi
straziate da lamenti perversi
Albe verdi e oro
inghiottite dal nero nulla
della vacuità.

Marted́ 31 Ottobre 2000



Leggero e silenzioso come una farfalla
io vago per i tuoi pensieri.
Sopiti ed ancestrali ricordi
dell'estate che brillava per la luce di sè.
Come falena attratta dalla sua luce.
Chiudi gli occhi per non vederla,
cacofoniche stridule urla
si insinuano nella tua mente
cieca sordità come limbo di vita
la candida mano si fa largo nel tuo cuore
una, cento, mille volte.
Contatti
forti sensazioni che mordono
Luci
colori che straziano
Grida
silenzi che ghermiscono.
Odio e rancore per accecarti
Rabbia e dolore per difenderti
Sopiti ed ancestrali ricordi
si risvegliano
come cadaveri che lasciano i sepolcri.
Inutile seme di sterile vita
Inutile seme di feconda agonia.

Luned́ 30 Ottobre 2000



Spending mi life
Among the shadows of time.
Crying the solitude
My only campaign.
Dreaming the sun
Living the night.
Searching for vital light
Finding mortal darkness.

Homepage