Negli stessi anni, in cui il mitico eroe “ Superman “, salvava la terra da svariate minacce apocalittiche, un altro super eroe agiva nella stessa città, anche se pochi avrebbero avuto il privilegio di essere testimoni delle sue gesta. IL suo nome era Oscar Meno, ma nel pericolo egli si trasformava in…

Supermeno
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Di: Paolino e Bisso.  

 

 

-         E’ lui….finalmente l’ ho scoperto….

 

Sussurrò tra sé Oscar, avendo sorpreso Clark Kent che si toglieva la camicia, svelando così il suo celebre costume.

 

-         Oggi non mi sfuggirà…Anch’ io farò parte di questa sua nuova avventura…

 

Superman sfrecciò via nel cielo e Oscar inforcò la sua bici cross, mettendosi sulle tracce del suo idolo. Purtroppo però, dopo poche curve, il nostro aspirante eroe era già terribilmente attardato ma…..

..forse per lui, l’ avventura stava iniziando solo ora. Infatti…..

 

 

 

Episodio n° 0

 

“ La diabolica rapina di Eddie Gruver,

l’ uomo gruviera “

 

Ed eccolo lì, il nostro eroe, impavido sull’ entrata della banca.

Sfoggiava un costume del tutto simile a quello di Superman, che si differenziava solo per un vistoso “ meno “ posto alla base della “ s “.

 

-         Non temete signori, ci sono qua io….Supermeno !

 

Disse scrutando l’ interno della banca coi suoi spessi occhiali neri che emanavo una tristezza infinita. L’ uomo gruviera si voltò verso di lui, svelando a tutti la sua orribile fisionomia. IL suo corpo era fatto di formaggio coi buchi e da ognuno di questi sbucava una minacciosa mitraglietta, mentre alcuni topi, gli gironzolavano attorno come fedeli compari.

 

-         E tu chi saresti…con quel ridicolo costume scopiazzato da Superman?

 

Gli domandò l’ uomo gruviera, mentre cercava d’ infilare la testa di un agente di custodia in uno dei suoi buchi.

 

-         Risparmia queste persone, per te basto io !

 

Gli rispose fiero Supermeno, estraendo la “ meno pistola “.

A quel punto, Eddie Gruver puntò tutte le sue mitragliette sul nostro eroe e fece fuoco.

 

-         Mio eroe, ti salverò !

 

Urlò una grossa massaia, già follemente innamorata di lui.

Questa si frappose come scudo e così Supermeno poté balzare come una furia sul crudele uomo gruviera. Iniziò a colpirlo con violenti pugni ma….questi affondavano senza alcun effetto nel soffice formaggio.

 

-         Dato che oggi non ho pranzato e tu sei fatto di formaggio,  ti mangerò!

 

Affermò deciso Supermeno, addentando Gruver ad una spalla.

L’ uomo gruviera cadde al suolo indebolito, ma reagì tentando di inglobare Supermeno in uno dei suoi buchi. IL nostro eroe riuscì ad evitare la minaccia scansandosi prontamente e poi, con la bocca impastata di formaggio, urlò :

 

-         Ma questo formaggio è delizioso !

 

Udendo quelle parole, tutti i presenti si scagliarono su Eddie Gruver, divorandolo nel giro di pochi minuti. Fu così, che si concluse la carriera del terribile uomo gruviera, spuntato da chissà dove ed ora già finito.

L’ indomani, Oscar Meno era impaziente di leggere la sua impresa sui giornali. Purtroppo però, come sempre accadeva, un super eroe era fin troppo per la gente e così, anche questa vittoria venne attribuita al grande Superman.

Solo la grassa massaia, ricoverata in ospedale, vaneggiò di un omino vestito con un costume bizzarro, del tutto simile a quello del mitico super eroe. Nessuno la considerò ed anzi, venne sfrattata da casa e screditata da tutto il quartiere.

Quella sera, Supermeno staccò a morsi da un muro il poster di Superman e poi se lo mangiò. Terminò quella triste giornata, vomitando e imprecando per tutta la notte….

 

-         Un giorno ci riuscirò….Un giorno sarò anch’ io come lui….

 

FINE

 

 

Non perdete il prossimo episodio dal titolo:

 

Katraman!

Minaccia dall’asfalto.