Libri di narrativa Poesie Saggistica Antologie FilosofiaCura



EMOZIONI AD ALTA QUOTA di Nunzia Brusa
ISBN: 978-88-6932-177-1 - Prezzo: 15,00 €.

Dalla prefazione di Marisa Dissette: "Incontrai Nunzia tra le mura delle aule scolastiche, entrambe maestre di scuola elementare, tra di noi fu subito simpatia e reciproca collaborazione per compiere al meglio i nostri impegni didattici. Insegnavamo in una realtà rurale ed il rapporto con la natura era costante. Lavoravamo in un ambiente in cui i bambini sapevano ascoltarci, ma anche parlarci di piccole cose relative alla natura ed all’ambiente che caratterizzava il loro territorio: detti e leggende apprese dai nonni, storie di animali che popolavano le loro cascine, descrizioni delle fioriture stagionali che si susseguivano.
Purtroppo successe un fatto increscioso: la popolazione scolastica diminuiva ed un posto doveva essere soppresso, toccò a Nunzia, la più giovane, doversi trasferire.
Nunzia non si perse d’animo e riuscì ad organizzare con entusiasmo un laboratorio di lettura e scrittura alla scuola elementare “De Amicis” di Pinerolo, una sperimentazione didattica che si svolgeva attraverso la fiaba, la poesia ed il romanzo di narrativa.
Credo proprio che quello sia stato l’inizio di quella passione letteraria che proseguì per tutta la sua vita, tanto da permetterle di partecipare a numerosi premi letterari ed, in seguito, di diventare autrice di numerose opere narrative. Oltre alla scuola ed alla natura, le montagne furono le sua grande passione, che emerge vivamente in “Emozioni di alta quota”, una serie di racconti che si svolgono in montagna, sogni che hanno un qualcosa di magico e misterioso. Molti, fra questi, sono ambientati nella Val Germanasca, che tanto ha frequentato ed amato, con le sue bellezze naturali, le leggende e le sue tradizioni storiche.
Con un lessico ricco ed elegante, che rivela però una profonda conoscenza dell’ambiente naturale alpino ed un’ accurata documentazione relativa a leggende e tradizioni, Nunzia ci introduce in un mondo a volte fantastico a volte inquietante, dove eventi naturali, personaggi umani ed animali si intrecciano per raccontarci storie curiose ed affascinanti. A Nunzia bene si addice la definizione: “Insegnante di professione e scrittrice per passione”."


A BRIGLIA SCIOLTA di Maria Rizzotti
Prezzo di copertina: 20,00 €.

La mia vita

Laboriosa e gravida di fardelli
la vita mia.
Difficile trovare il tempo di fare poesia.
Ma quand’anche volessi tentare
di esprimere sentimenti ed emozioni
con alati e forbiti paroloni,
nulla potrei dir che non sia già stato detto
da eccelsi poeti e letterati,
nonché in questa, né in tutte l’altre stagioni,
ad un livello tale
ch’io non potrei nemmen sognarmi d’imitare.
E come colui cui non mancò il voler
ma inver la possa,
m’inchino al genio altrui,
mentr’io continuerò a scarabocchiar
d’inezie varie,
per non permetter al cerebro mio
di precipitar nella barbarie.

Esordisce così Maria Rizzotti presentanto la sua ultima raccolta di racconti tutt'altro che banali! Impressioni e ricordi si alternano racconti "a briglia sciolta".

Maria Rizzotti è nata in Friuli nel 1932; giovanissima si è trasferita a Milano per lavoro e poi a Torino, dove, sposata e con due figli, ha ripreso gli studi e si è laureata in materie letterarie.
Dopo aver insegnato per un breve periodo in una scuola media privata, ha lasciato per dedicarsi esclusivamente alla famiglia.
Dopo la morte del marito, ha iniziato a confidare a un diario il suo sconforto per la perdita subita, scoprendo una predisposizione per la scrittura fino ad allora rimasta latente.
Continua tutt’ora a mettere per iscritto le sue riflessioni





NU CISTICEDDU DI VIMINI di Calogero Sorce
ISBN: 978-88-6932-172-6 - Prezzo: 12,00 €.

Dalla premessa di UN CESTELLO DI VIMINI, racconto in dialetto siciliano con traduzione a fronte:
Ognuno di noi ha il proprio destino ma c’è sempre qualcun altro che ce lo vuole manipolare, e questo perché l’essere umano è egoista e pensa solo al proprio tornaconto, non rispettando le idee degli altri, né le loro aspettative. Ed è così che nella vita si fanno cose assurde come quella di volere attribuire la paternità ad un uomo di un figlio concepito con un altro uomo. Ma alla fine le bugie hanno sempre le gambe corte e la verità viene sempre a galla con tutte le sue nefaste conseguenze. Spesso non si pensa che la verità possa risolvere i problemi più difficili, ma si pensa che l’inganno possa portare a quello che si vuole. Ma l’inganno è sempre un’arma a doppio taglio, subdolo e pericoloso. Può andare a buon fine ma spesso finisce male e tutto crolla come se fosse un castello di sabbia costruito sulla spiaggia, quando arrivano le prime mareggiate. Marco, il protagonista di questo racconto, “Un cestello di vimini”, è un bravo ragazzo, e per questo può sembrare un po’ scemo, e una donna cerca di turlupinarlo per fargli riconoscere come suo il bambino che porta in grembo, ma che è di un altro uomo. Ma lei ha fatto i conti senza l’oste, e ha fatto i conti senza gli amici dell’oste..




TIENIMI ANCORA PER MANO di Fosca Adraghetti
ISBN: 978-88-6932-175-7 - Prezzo 3,99 €.

Questo e-book è stato pubblicato a seguito della vincita del concorso sull’OTTIMISMO, bandito in collaborazione con la Federazione Malattie Rare Infantili di Torino.
Tra poco Arianna compirà sessant’otto anni; gioie ricordate con tenerezza e dolori messi in un cassetto: impossibile buttare la chiave. La sua casa è bella. La sua vita è appagante. C’è solo una ferita sottopelle che torna a galla: è il ricordo di Leda, la sorellina creduta morta a circa sei anni. In realtà fu data in adozione, come altri bambini nel primo dopoguerra, con la certezza di una vita agiata e gli studi assicurati per l’adolescente Arianna. La piccola fu indotta a credere che Stefana ed Ezio non fossero i veri genitori come Arianna non era sua sorella. Di loro le resterà un orsacchiotto e un foglietto con scritti i nomi che avrebbe dovuto dimenticare. Da tenere nascosto. Solo dopo oltre mezzo secolo la verità mancante tornerà a galla con prepotenza e dolcezza. Le due donne, ormai madri e nonne, potranno ricostruire, tessera dopo tessera, come un mosaico, la parte sconosciuta delle loro vite tramite le lettere scritte per loro dalla madre e il rinvenimento del diario della Madre Superiora, destinato ad Arianna, a cui una suora un po’ bizzarra aveva aggiunto note graffianti. La storia è raccontata da Arianna e dal regista del loro ritrovarsi, il notaio Massimo Morandini, uomo di legge, ma anche persona attenta alle dinamiche psicologiche delle due sorella, ingannate in modo così terribile.




I ROTOLI DEL MAR MORTO di Roberto Bruciapaglia
ISBN: 978-88-6932-173-3, Prezzo: 15,00 €.

Il racconto I rotoli del Mar Morto ha ricevuto il secondo premio ex æquo al concorso Mario Soldati del 2016; la giuria ha espresso la seguente motivazione: I rotoli del Mar Morto è un romanzo di avventure che si distende a ritroso nel tempo, da oggi fino a risalire al XIII secolo dei Cavalieri Templari e di Celestino V, e nello spazio, dall’Italia a Israele, da L’Aquila a Gerusalemme. La vicenda prende l’avvio dal terremoto che il 9 aprile 2009 ha sconvolto e in gran parte distrutto la città dell’Aquila.
Molti elementi concorrono a catturare l’interesse del lettore: lo stile limpido e scorrevole; la folta schiera di personaggi a ciascuno dei quali è dedicata, nelle pause dell’azione, quasi in parentesi nel racconto, un vivace ritratto; la descrizione di luoghi naturali suggestivi e la scoperta di un’umanità composita, affascinante e conturbante. È un libro che non solo offre il piacere di una lettura non convenzionale, ma arricchisce la nostra conoscenza del passato e invita a guardare con serenità, senza pretendere certezze, al nostro presente.
Fresco di stampa è disponibile per i lettori appassionati di storia...

Baratro, fantasia e...
[Dieci stanche poesie (Quasi come un racconto)]
di Calogero Cangelosi - Illustrazioni di Cinzia Romano La Duca
ISBN: 978-88-6932-171-9, Prezzo: 8,00 €.

IL MARE E LA BOTTIGLIA
Ogni partenza lascia sempre ricordi duri a morire.
Partire a tredici anni per terre lontane e non tornare più asciuga le lacrime e ferisce il cuore per sempre.
Tommaso ora guarda i pochi ricordi trovati in alcune foto nel solaio...
Qui si era ad una festa di battesimo, rosolio e danze. Mazurca, tarantella, fox-trot, valzer e tango. Il più bravo veniva applaudito a lungo, la più brava festeggiata.
Le feste di un tempo erano occasioni d’incontri, eleganti occasioni del cuore.
Attraverso un buco del solaio filtrano strani raggi di sole: ruba i pensieri al ricordo sole stanco che brucia la terra.
Vecchio negli anni, nel cuore no, Tommaso trattiene le lacrime e continua a sfogliare ritratti di vita: “...E questi chi sono? Bisognerebbe correre il tempo, forse cento, forse cinquant’anni prima. Chi sono? ...Ti troverò mai immagine di fotografia che sbocci tra polvere e ricordi in una cassapanca che il tempo ha scalfito ma non distrutto? Ed io perché sono salito nel solaio?”...


Homepage