Libri di narrativa Poesie Saggistica Antologie FilosofiaCura



PRIMA DI NATALE, ADDIO di Massimo Spelta
ISBN: 978-88-6932-091-0, Prezzo: 12,00 €.

Come ha fatto a non accorgersi di quello che stava accadendo? Questa è la domanda che in molti ci poniamo quando, all’interno di una famiglia “normale” si verifica un evento che arriva a riempire i titoli dei giornali e dei notiziari, televisivi e radiofonici.
Eppure, anche se sembra impossibile, è proprio così: non ci si accorge che quella persona che ti sta accanto ha una o più “sfaccettature” sconosciute che celano una personalità diversa, anche opposta, a quella che mostra normalmente in famiglia, con gli amici, con i colleghi di lavoro.
Un antico proverbio ammonisce che nemmeno dopo aver mangiato dieci chili di sale insieme, si può affermare di conoscere bene una persona e questo è il concetto portante del romanzo giallo che Massimo Spelta ci dona, con la sua consueta eleganza e delicatezza.
I personaggi si alternano nelle scene di vita quotidiana nelle quali possiamo trovare spizzichi della nostra e questo ci porta a leggere volentieri i capitoli che si inanellano, sino a dipanare la storia dell’omicidio di Paola con un colpo di scena inaspettato...


NON MI FERMERAI di Emanuele Pesenti
ISBN: 978-88-6932-095-8, Prezzo: 10,00 €.

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, cioè con perdita di mielina in più aree del sistema nervoso centrale (da cui il nome “multipla”) a causa di un processo infiammatorio e alla formazione di lesioni (placche) che assumono caratteristiche simili a cicatrici, da cui deriva il termine “sclerosi”. Nel mondo si contano circa 2,5-3 milioni di persone con SM di cui circa 110.000 in Italia. La SM può esordire a ogni età, ma è diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni e più nelle donne che negli uomini.
Le cause sono ancora in parte sconosciute, ma evidenze scientifiche indicano che la malattia origina da una combinazione di fattori ambientali e genetici. La Sclerosi multipla Primariamente Progressiva è una forma in cui la malattia esordisce sin dall’inizio con un andamento progressivo, intervallato da miglioramenti e stabilizzazioni. Questa forma si verifica in circa il 10-15 % dei casi.
Emanuele Pesenti nasce a Ceva, provincia di Cuneo, il 21 settembre 1982. Inizia la stesura di questo libro nel 2016 per far conoscere la sua storia e dar nuovi stimoli e coraggio a chi come lui si trova nella stessa situazione.


IL FIORE DELLA MIA FANCIULLEZZA di Mariapia Martini

Un bel giorno di primavera in un piccolo paese friulano nascosto fra i boschi, nasceva una bambina, ero io Mariapia. Crebbi con la nonna e feci le scuole elementari. I ricordi più belli della mia infanzia, sono rinchiusi nel mio cuore, passano nella mia mente come un film in bianco e nero. Mi sedevo sul prato che odorava di fieno a guardare i monti e ascoltavo in silenzio il rumore del fiume che scorreva. Sentivo una musica e sembrava che mi dicesse: “Ascolta e canta come canto io”. Ed io cantavo, cantavo e rincorrevo farfalle colorate e guardavo i monti e il prato verde dove l’albero delle noci mi regalava i suoi frutti e l’orto dove la nonna coltivava le sue piccole verdure, ed io rubavo i pomodori freschi e ascoltavo il fruscio delle foglie di zucca che nell’ombra bisbigliavano: “Corri a casa che la nonna è in pensiero!” E io correvo, correvo…
Ora ho rivisto tutto questo, ma non ho ritrovato la bambina che cantava e correva, nemmeno il volto di mia nonna ad aspettarmi.


CE LA FAREMO Commedia in tre atti di Wanda Lombardi
ISBN: 978-88-6932-089-7, Prezzo: 12,00 €.

È la realtà, una realtà che si respira nelle grandi città e nei piccoli paesi di montagna, la protagonista in assoluto di questa commedia, di questa miscelazione di ingredienti dal sapore agrodolce e soprattutto di piccole-grandi verità legate alle donne, al loro vivere a tu per tu con quegli uomini (e sono tanti, troppi) che ancora agiscono da “maschi” e da dominatori, nascondendo con ciò le loro debolezze (tante), la loro meschinità, il loro inesausto convincimento di far parte di una razza superiore. Wanda Lombardi, con una efficace effervescenza scritturale e con un’altrettanta efficace geometria psicologica, ha costruito un mosaico policromo di quelle che sono, oggi come oggi, le situazioni che condizionano (e non poco) la tanto conclamata parità tra uomini e donne. Ad avere la peggio risultano naturalmente le donne che da sempre, purtroppo e ingiustamente, hanno dovuto subire i soprusi del maschio e sottostare ai suoi desiderata e ai suoi diktat.

QUEL MALEDETTO GIORNO di Adriatik Dokollari
ISBN: 978-88-6932-097-2, Prezzo: 18,00 €.

La vita di Mattia, protagonista del romanzo, è costellata da giorni maledetti che sembra vogliano impedirgli di raggiungere la felicità e quella serenità che tutti noi cerchiamo. A causa di un incidente non riesce a raggiungere l'amore della sua vita che, a causa di una combinazione di eventi, scompare dalla sua vita.
Ci sono poi i malintesi che devastano ulteriormente i giorni del giovane, che è costretto a crescere in fretta.
Per fortuna il destino a volte rimescola le carte e danno a Mattia l'opportunità di giocare un'importante partita.
Un'avvincente storia da leggere tutta d'un fiato.


RACCONTI EVANESCENTI di Adg.
ISBN: 978-88-6932-101-6, Prezzo: 10,00 €.

Nota dell'autore: Giaveno è per me il luogo dell’anima. Quando mi siedo sul balcone con l’immagine dell’Orsiera negli occhi, la mia anima prende il volo e veleggia alla ricerca di immagini da raccontare. Storie di vita, gocce d’interiorità vissute o immaginate. È come raccogliere piccoli pezzetti di vetro colorati sulla battigia di una spiaggia, e scrutare all’interno di ognuno di essi per leggere, come dalle pagine di un libro, la storia di frammenti di vita.

IL MISTERO DELLA CASA DEI MORTI di Roberto Bruciapaglia
Prezzo: 18,00 €

Una banale richiesta di ospitalità, per motivi di studio, ad una anziana nobile zia, si trasforma in una intrigante e misteriosa storia, legata anche ad una incredibile Casa dei Morti. Così, un giovane studente di ingegneria si trasforma in un novello “Indiana Jones”. I colpi di scena, imprevisti si susseguono a cominciare dall’apparizione di una giovane fanciulla dai capelli rossi, dal magico nome di Morgana, che si intravvede di sfuggita dietro le tendine sempre abbassate di un palazzo disabitato, la Casa dei Morti. Perché si manifesta per chiedere aiuto al giovane rampollo della antica e nobile stirpe polacca dei Conti Sobieski? A questo punto, improvvise, due storie si intrecciano. La prima reale è diretta, mentre la seconda, assolutamente diversa, si sviluppa incredibilmente in un’epoca distante circa due secoli. Quest’ultima coinvolge comunque il protagonista della storia primaria, al punto da farlo sentire partecipe in prima persona alle avventure che verranno descritte, e che si manifestano ricche di pericoli e straordinari colpi di scena.


INTRIGO A L'AVANA di Fabio Bogliotti
ISBN: 978-88-6932-100-9 - Prezzo: 10,00 €.

Fabio Bogliotti col racconto Intrigo a L’Avana si è classificato tra i finalisti della Selezione Editoriale indetta da Carta e Penna nell’anno 2016. Fin dalla prima pagina l’autore sa coinvolgere il lettore nel racconto, che si snoda nell’arco di alcuni anni della prima metà dell’ottocento, sull’isola di Cuba che ospitò per una quindicina d’anni Antonio Meucci che, oltre a esser direttore di scena del Gran Teatro Tacon, continuava a sperimentare, inventare, creare, ponendo le basi di quella che sarà la sua più grande invenzione. L’autore, shakerando personaggi e vicende reali col frutto della sua fantasia creativa, mette in risalto le varie sfaccettature caratteriali dei protagonisti, rendendoli vivaci e ben equilibrati. L’uso del dialogo stringente e l’assenza di orpelli narrativi rendono il racconto dinamico e l’esperienza che l’autore ha acquisito, nell’ambito della sceneggiatura fumettistica, traspare nelle scene che abilmente si susseguono, inanellando tutti gli ingredienti dell’intrigo, sino all’epilogo finale.
Un’ottima prova narrativa, questa di Fabio Bogliotti che, ci auguriamo, possa esser presto seguita da altre.


TIENIMI ANCORA PER MANO di Fosca Andraghetti
ISBN: 978-88-6932-098-9 - Prezzo: 15,00 euro

Tra poco Arianna compirà sessant’otto anni; gioie ricordate con tenerezza e dolori messi in un cassetto: impossibile buttare la chiave. La sua casa è bella. La sua vita è appagante. C’è solo una ferita sottopelle che torna a galla: è il ricordo di Leda, la sorellina creduta morta a circa sei anni. In realtà fu data in adozione, come altri bambini nel primo dopoguerra, con la certezza di una vita agiata e gli studi assicurati per l’adolescente Arianna. La piccola fu indotta a credere che Stefana ed Ezio non fossero i veri genitori come Arianna non era sua sorella. Di loro le resterà un orsacchiotto e un foglietto con scritti i nomi che avrebbe dovuto dimenticare. Da tenere nascosto. Solo dopo oltre mezzo secolo la verità mancante tornerà a galla con prepotenza e dolcezza. Le due donne, ormai madri e nonne, potranno ricostruire, tessera dopo tessera, come un mosaico, la parte sconosciuta delle loro vite tramite le lettere scritte per loro dalla madre e il rinvenimento del diario della Madre Superiora, destinato ad Arianna, a cui una suora un po’ bizzarra aveva aggiunto note graffianti. La storia è raccontata da Arianna e dal regista del loro ritrovarsi, il notaio Massimo Morandini, uomo di legge, ma anche persona attenta alle dinamiche psicologiche delle due sorella, ingannate in modo così terribile.


CHICCHE DI RISO di Maria Marangon
ISBN: 978-88-6932-075-0 Prezzo: 10,00 €.

In questi anni di lavoro con i bambini, ho frequentato molteplici corsi di formazione e aggiornamento, che mi sono serviti per crescere professionalmente.
Per essere una buona insegnante è fondamentale!
Ritengo però vitale, il quotidiano incontro, e a volte scontro, con il materiale VERO con cui sono in contatto ogni giorno con il mio lavoro: I BAMBINI.
Loro mi hanno regalato la loro fiducia, i loro pensieri, il loro senso della realtà, l'ironia inconsapevole, la poesia e il loro tempo.
Ritengo doverosa, la restituzione dei loro preziosi doni attraverso questa raccolta di CHICCHE DI RISO.

Nella mia camera ho il mio letto e la scrivamia, mio fratello ha la scrivasua.

Valentina

All'uscita pomeridiana dall'asilo la mamma chiede: "Cosa hai mangiato oggi a merenda? Il bimbo risponde: "Pane e martellata".

Marco. F.

Cantando "Una bella cinesina"… in un vaso di porcellana era rinchiusa una bella porcellina…

Gigi


ALBERO DI CITTÀ di Anita Lamberti
ISBN: 978-88-6932-060-6 - Prezzo: 8,00 €.

Una storia per bambini, che dovrebbe far riflettere gli adulti!
L'incipit: "Gli alberi della città sono tristi. Stanno lì, nelle loro aiuole, ai margini delle strade, vedono sempre solo le auto passare. Un giorno un pettirosso decise di volare dal bosco in cui viveva sulla città perché non ci era mai stato e voleva vedere come era fatta, almeno dall'alto. Così iniziò il suo viaggio e una volta lasciato sotto di lui il manto verde del bosco, si ritrovò ben presto sopra ad un'enorme distesa di cemento. Ovunque c'erano case e strade e si vedevano automobili sfrecciare dappertutto come insetti impazziti. Il pettirosso, un po' spaventato e deluso, voleva tornare indietro, quando in mezzo a tutto quel grigiore gli sembrò di vedere qualcosa di verde. Allora si avvicinò per capire cosa fosse. Così, con grande sorpresa, vide che era un albero. Si posò su di lui... .."
Le illustrazioni sono di Anna Marisa Stanzani

LO SPECCHIO E ALTRI RACCONTI di Alessandro Cuppini
ISBN: 978-88-6932-079-8 - Prezzo: 8,00 €.

Alessandro Cuppini si è classificato al primo posto al concorso letterario Città di Pianezza del 2016 col racconto Una classe unita. L'edizione di questo libro è il premio ricevuto per la vincita, così motivata dalla giuria:
Il tema della morte è pesante, triste e difficile ma ci viene proposto con questa narrazione lieve,scorrevole, immediatamente percepibile e condivisibile. Lettura agile e fortemente coinvolgente.

Sette storie molto intense si susseguono nelle pagine del libro: oltre alla prof abile nel tenere unita una classe non omogenea, c'è la storia di una difficile eredità, del miracoloso ritrovamento di un libro, di uno specchio infedele, della strana collezione del ragionier Pedrillo, di un regalo, simbolo d'amore… Sette racconti di diverso stile e contenuto, vicende umane unite dal filo comune dell'emozione di un istante.


VEDO IL TUO SORRISO di Mario Vacca

Angela, guardo il cielo e vedo il tuo sorriso
Questo testo vuol essere il ricordo d’una fanciulla, Angela, brava nel suonare il pianoforte, ma soprattutto, moglie meravigliosa, sempre sorridente, pronta ad affrontare le avversità della vita col suo splendido sorriso; tenace nell’agire, quando la mia mente risentiva la stanchezza d’una giornata difficile. A Lei devo se scrivo ancora, perché in sogno mi appare e mi dice d’aver coraggio, di non temere le avversità della vita terrena. Spesso mi parla, mi dice che il cielo è immenso, che Dio è sempre con noi; che bisogna pregare per gli uomini cattivi, ingordi, infami, affinché li perdoni.

S.I. di Fiorella BRASILI
Prezzo di copertina: 10,00 €.

Dalla prefazione: Ci troviamo stavolta, grazie ai racconti di Fiorella Brasili, a tu per tu con una miscellanea di ingredienti tra loro divergenti e contemporaneamente intersecanti. Ossia ad un incontro-scontro tra l’io del singolo e l’io collettivo, tra l’essere e l’avere, tra l’amore e il suo esatto contrario, tra il serio e il faceto, tra l’ingenuo e l’insano... Uno spartito, pertanto, a dir poco coinvolgente e in grado di creare emozioni, di mettere sul giusto piedistallo le figure dei singoli protagonisti delle vicende e, di conseguenza, di stuzzicare il lettore, anche il più smaliziato, ad accaparrarsi il piacere di intuire e di vivere le situazioni messe in bella mostra con una grafia efficace, puntuale, piacevolmente scorrevole e propositiva. Un ruolo determinante ha, in ogni racconto, l’amore. L’amore speciale di una donna della società bene per un povero bambino apparso per caso nella sua vita, che dice di chiamarsi Bastardo, “così lo chiamavano tutti”; un bambino a cui Elettra (la protagonista in assoluto del primo corposo racconto) dà il nome di Pablo. Il bambino subito la chiama mamma, lei, dopo un primo momento di esitazione, sacrifica momentaneamente la sua vita per cercare, con l’aiuto dei carabinieri, l’identità del piccolo. Così il sorriso iniziale di Pablo e di Elettra diventa un abbraccio costante d’amore, di gioia, di suadente bellezza intima. In ogni racconto c’è un pathos evidente, un inseguire le immagini e i sentimenti con la gioia di poter partecipare in maniera attiva e intensa agli sviluppi delle attese di Thomas (un ragazzo particolare che si amava oppure non si amava). Una personalità, la sua, abbastanza strana e che si rivelò, per l’io femminile che marchia di sé la vicenda, ambigua ed egoista. Un colpo di scena, davvero da romanzo poliziesco, fa il resto innestando nel contesto narrativo una ricca ragnatela di sentimenti. Lo stesso discorso vale, più o meno, per il racconto Pianosa, in cui la bellezza di un ambiente a dir poco magico fa il pari con le vicende legate al carcere di massima sicurezza presente sull’isola e la ricerca di una vecchia verità. Fiorella Brasili si dimostra un’attenta lettrice dei sentimenti altrui e delle piccole-grandi realtà che fanno da cornice al vivere odierno. E ciò a conferma delle sue indubbie doti di narratrice dal calco riflessivo e relazionale.

STORIA DI UN MARO' DELLA R.S.I di Giuseppe Oriente BIASI
Prezzo di copertina: 10,00 €.

Dalla prefazione di Fulvio Castellani: Se ci sono in circolazione troppi volumi e pochi libri e “alcuni libri vanno assaggiati, altri divorati, pochissimi masticati e digeriti” (Francesco Bacon in Essays), questo semplice e piacevolissimo libro di Giuseppe Oriente Biasi contiene un po’ tutti gli ingredienti per farsi divorare, masticare e ricordare. Vuoi perché si tratta di esperienze vissute in prima persona, e in giovane età, nel corso della seconda guerra mondiale quale marò. Vuoi per il fatto che contiene aneddoti, momenti di vita e di paura, filosofia di chi ha saputo collezionare nel proprio io un indelebile percorso dentro l’assurdità di una guerra e il disincanto dell’immediato dopo guerra fatto di rancori, di invidie, di recriminazioni.
“Alla fine” conclude amaramente Giuseppe Oriente Biasi “dovevo considerarmi traditore per i krucchi e traditore per i partigiani? Boh!”.
Ed è questo che ha creato non pochi e ulteriori problemi a chi ha vissuto in prima linea gli orrori di una guerra come sempre inutile anche se, come ha aggiunto con altrettanta sincerità lo stesso Autore, “l’unica fortuna, almeno per me, è non aver fatto male ad alcuno.”
Non è un diario vero e proprio questo viaggio a ritroso, ma è una storia che traccia fin dall’inizio la singolare bellezza d’animo dell’Autore, costretto a continui spostamenti da città a città al seguito del padre o della madre (Trieste, Monopoli, Milano, Genova...) prima della chiamata al servizio militare.
Poi il girotondo di incontri con commilitoni di ogni regione italiana, i sussulti e i vuoti di speranza, gli alleati tedeschi, gli alleati angloamericani, i partigiani italiani... Il tutto nel segno di una decisione sua, presa dopo un colloquio con il padre (“Ragazzo mio, ormai sei un uomo (non avevo ancora vent’anni) perciò in grado di decidere tu stesso. Ti faccio solo presente che siamo entrambi in pericolo e che, comunque, qui, non siamo a casa nostra e rappresentiamo un pericolo per tutti”) e il successivo presentarsi al centro di raccolta militare a Vercelli.
Ma la guerra ha dato non poche possibilità di intessere amicizie durature, di apprezzare la solidarietà di persone che si incontrano via via, di intavolare fuggevoli conversazioni con giovanette venete dove Giuseppe Oriente Biasi si trovava in servizio e di ammirarne la bellezza, la composta disponibilità ad un sorriso... Un libro, questo, che si legge (e che ho letto) d’un fiato: con interesse crescente e condividendone i passaggi, le emozioni, i timori, le piccole-grandi gioie legate al superamento di ostacoli in apparenza insormontabili o quasi... Come a dire che questo vecchio marò ha ancora molte “cartucce” nel suo cassetto di scrittore.

CAMILLA RACCONTA di Renata BASSINO
ISBN 978-88-6932-071-2 - Prezzo: 12,00 €.

Camilla è la bambina che abita in un castello da fiaba, con logge e torri merlate; tutt'intorno un enorme parco con piante secolari, splendidi fiori, variopinte farfalle e uno scoiattolino che salta di qua e di là nel prato fiorito.
I principi Biancospino sono i genitori di Camilla e proprietari del castello dove vivono la tata Edelfa, il maggiordomo Ambrogio e la cuoca Rebecca, ... ma non ci sono altri bambini.
Camilla per giocare si  inventata un amico immaginario e lo ha chiamato Tobia.
Con Tobia corre, gioca, salta, raccoglie fiori, guarda le nuvole ma soprattutto gli confida tutti i suoi segreti.
Renata Bassino, appassionata di pittura fin da piccola, ha iniziato a dipingere a carboncino per passare, in seguito, a china.
I pittori impressionisti hanno avuto un ruolo fondamentale nella sua maturazione artistica: ha iniziato ad amare in modo totale la pittura ad olio.
L'amore per la pittura è parallelo al suo amore per la letteratura.
Poesie, favole per bambini e racconti thriller sono le sue grandi passioni.

STO PARLANDO CON TE di Antonio VICIANI
ISBN: 978-88-6932-070-5 - Prezzo: 10,00 €.

L'autore si è classificato al primo posto alla prima edizione del concorso letterario Città di Pianezza e questo è il libro pubblicato a seguito della vincita. Una interessante raccolta di racconti che trattano in modo variegato il tema dell'amore:
Alla ricerca dell’amore col racconto Di Giovanna neppure l’ombra
Se l’amore porta fortuna col racconto Lo spartito di Beethoven
E quando l’amore sa sorprenderci col racconto La strage di San Valentino
L’amore è un’ancora nel mare col racconto Alan Tre Volte
Mai dare l’amore per scontato col racconto Cosa succede quando gioca la Spagna
Perché se poi l’amore finisce? col racconto Le ragioni di Sara

I SOGNI DELL'ANIMA E ALTRI DILETTI di Paolo PERGOLARI

“Eh sì, ne ho vista di gente seduto qui, nella veranda lungo il fiume. Ne ho vista tanta… Fin da allora, fin da quando insieme ai miei vent’anni aspettavo Godot, un Godot qualsiasi…”. Così si esprime l’autore in questa raccolta di variegati e originali personaggi/protagonisti dei suoi racconti. Personaggi che portano il segno inconfondibile di una fantasia sempre viva e presente, e al di sopra di ogni schema convenzionale. Così come il Giuseppe di Nazareth visto in una completa dimensione umana nell’ambito familiare, oppure le diverse reazioni della gente dinanzi ad un gigantesco pene cresciuto all’improvviso al centro della piazza della città. Ed ancora. Ecco il collezionista, la cui erudizione lo porterà a confondere filosofia e delitto, scienza e crimine. E, tra le altre, sono spassose e ironiche le vicissitudini di un oscuro impiegato cui capita la geniale e felice intuizione di usare gli escrementi organici come fonte di ricchezza. E poi viene proposto il fautore di una società migliore presa in prestito dal mondo degli insetti, e viene presentata, anche, l’esilarante tragedia, che si consuma tra le mura domestiche, di un uomo vittima di due agguerrite sorelle. Mentre nella prima parte del libro, l’autore stesso si presenta e si mette a nudo e, guardando dentro di sé, scopre un mondo interiore che si appaga nella pienezza della vita, pur di fronte a scetticismo e consuetudine. Ma qui citate sono soltanto alcune delle estemporanee trame che costituiscono la parte integrante di una società dedita a battaglie e avventure, senza le quali sembrerebbe che l’umanità non possa fare a meno e, addirittura, sopravvivere. Non a caso il filo conduttore delle storie narrate può ricercarsi nel sentimento dell’amore visto attraverso le più diverse prospettive; mentre le vicende immaginarie e fantasiose di questo libro stanno tra loro in una certa relazione di parentela, parlano alcune lingue comuni e sembrano vivere il loro destino singolare in un tempo e in un luogo del tutto propri e a sé stanti. In definitiva, come pensa Pergolari: Niente è più saggio di un buon racconto.

DOPPIO SOGNO di Massimo Orlati
Prezzo: 15,00 €.

L'incipit del romanzo: Torino, sabato 30 Novembre 2013
Quel volto riflesso nello specchio era il mio, ma chiunque l'avesse visto avrebbe stentato a credere di avere di fronte un cinquantaquattrenne. Il mio patto con il diavolo iniziava a regalarmi le prime soddisfazioni, a cominciare dal mio aspetto fisico. Nessuno avrebbe potuto lontanamente immaginare la mia promessa di castità fatta in cambio dell'elisir di giovinezza: se lo avessi raccontato, magari in un libro, avrei suscitato soltanto derisioni e incredulità, invece era proprio ciò che avevo intenzione di fare in quel momento. Il mio lavoro alla Società Meteorologica Torinese mi piaceva, inoltre essere una persona conosciuta mi dava soddisfazione, ma non potevo continuare a scrivere libri che parlassero solamente di clima. Era venuto il momento di cambiare argomento e quell'intuizione che m'era appena balenata in mente non dovevo assolutamente lasciarmela sfuggire. Quando accesi il computer e mi misi al lavoro, sulla città stava iniziando a cadere un leggero nevischio misto a pioggia. La trama del libro era già scritta, ma il diavolo, sempre lui, volle farmi uno scherzo e alla fine capii che aveva davvero ragione colui che affermò che "Dio ha creato il mondo ma è il diavolo a portarlo avanti". Rilessi quindi con calma ciò che avevo scritto fino a quel momento: la mia autobiografia.


Homepage