Libri di narrativa Poesie Saggistica



AMICIZIA di Mauro MONTACCHIESI e Giancarlo VENA
ISBN: 978-88-6932-061-3 Prezzo: 15,00 €.

Nota introduttiva di Mauro Montacchiesi
Ho intitolato questo libro "Amicizia", perché ho voluto inserire anche una silloge del Poeta, mio Carissimo e Grandissimo Amico, Giancarlo Vena. Due anime poetiche, le nostre, che molto hanno in comune e, in particolare, la città natale: Roma! Molto marcata è in noi, e lo evinco ogni volta che parliamo, la nostalgia della Roma degli anni '50/'80. Gli anni, cioè, in cui Roma poteva essere considerata, sotto molti aspetti, un "paesone"! I ricordi delle tiepide e terse "domenica mattina" a primavera, dello scampanio della parrocchia che ci chiamava a messa, del campo di calcetto, dell'aperitivo al bar con gli amici, del pranzo in famiglia tutti insieme, delle "pasterelle", delle partite alla radio "Tutto il calcio minuto per minuto", della musica galeotta di un mangiadischi, della sua etra magica, quando si spegnevano le luci, quando si infrangeva il tabù e scoppiava lo "scandalo" di un innocente abbraccio, di un tenero bacio. Laudator(es) temporis acti, lodatore(i) del tempo passato, diceva il nostro antenato Orazio nella sua "Ars Poetica, 173". Il poeta scrisse la frase parlando delle persone non più giovani che, non potendo far retrocedere gli anni passati, vi ritornano volentieri con la memoria. Giancarlo ed io, come già enunciato, siamo nostalgici e la nostalgia è struggente pàthos, ovvero detonatore di ars inveniendi, di estro creativo, di desiderio di comunicare i nostri afflati poetici, nella certezza di raggiungere anime empatiche, con cui liricamente, emotivamente condividere!

PAROLE NEI RICORDI di Teresa CANTINO

Dalla recensione di Aldo Di Gioia:
Teresa Cantino dedica ai “Ricordi” ben due brani di questa sua nuova carrellata letteraria. Nonostante questo però, non si fa pervadere dalla malinconia ma, utilizza questi ricordi per riattivare la gioia che gli stessi le provocano, gioia che culmina in una prorompente, fragorosa risata liberatoria.
Questi “Ricordi”, che al di là dei due brani citati sono riproposti anche nel titolo del libro, “Parole nei ricordi”, sono vissuti dall'Autrice come se le cose raccontate stessero accadendo ora, in questo attimo, in questo momento e il suo spirito indomito esulta, come quello di una giovinetta che si accinge a saltare la corda.
E' allora che Teresa ritorna bambina e in un “Natale d'altri tempi”, ci fa rivivere la gioia di nonna Adelaide prima, e di Loretta poi, mentre, scese le scale di casa, trovò sotto l'albero quel buffo cane, “metà cane e metà bambino / con una lunghissima coda / e due buttoni neri per occhi / e ricamato sul petto il nome: Bubù.”
In questo coacervo di sentimenti, per Teresa sempre positivi, l'Autrice esalta l'intraprendenza di chi, come nonna Adelaide, anche con poco sapeva raccontare e distribuire felicità.
L'unico atto concesso alla malinconia e al rimpianto, (“Troppe cose scomparse nella nostra Torino”), è quello per il tempo che passa troppo in fretta, che ci racconta così: “la macchina fotografica non funziona più, / è lì sullo scaffale della libreria, / ricordo di una vita in fretta fuggita.”
Ma lo stesso rimpianto e la stessa poesia non si rinnovano, se l'Autrice getta uno sguardo sulla modernità: “la donna moderna in jeans, senza il grembiule, / mette nel forno a microonde i surgelati / appena acquistati nel supermarket sotto casa.”
In questa vita vissuta tra realtà e sogno, dove i sogni paiono confondersi con i ricordi, c'è ancora un sogno sfumato da vivere.


COME CORDE DI UN VIOLINO di Paolo GRECCHI
Prezzo: 5,00 €.
 

LA NEBBIA
Dai brulli campi cosparsi di stoppie,
lenta sale la nebbia
e tutto avvolge nel suo grigio abbraccio
e mentre il sole,
piano piano,
sbiadisce e poi scompare,
cala il sipario anche sui pensieri
che si adagiano nella quiete delle brume
e tutto sembra irrazionale,
come gli alberi spogli,
immobili sentinelle del sonno della natura.
Tutto tace,
anche il rimpianto del tempo svanito,
ma sul viale della vita
non c'è posto per la nostalgìa
e dopo le ore inquiete delle gelide notti insonni,
tornerà a risplendere la primavera
anche negli anfratti dell'anima.


CATALATUASTORIA di Aldo DI GIOIA
ISBN 978-88-6932-057-6 - Prezzo: 10,00 €.

Aldo Di Gioia è nato a Torino molti anni or sono.Una volta da piccolo, durante una festa di compleanno, mentre giocava spensierato con i suoi cugini, ha battuto violentemente la testa contro lo spigolo di una finestra e ha dovuto ricorrere alle cure di un pronto soccorso per suturare la pelle lacerata, dalla quale fluiva abbondante il sangue.Sarà questo il motivo per cui ora, tutti i parametri gli paiono saltati?In effetti l’elemento è un po’ eccentrico.Sfugge le mode e non si allinea, vuole rendersi conto di quel che capita, e non solamente vedere la nuca di quello che lo precede.Insomma, nel marasma, nel caos odierno, vuole poter dire la sua.Mette sul piatto del giradischi “Cantalatuastoria” e la racconta, stemperandola un po’, dato che non è più a botta calda, cercando così di farla digerire anche ai più ostici lettori.


NEL MARE DEI RICORDI di Mariateresa BIASION MARTINELLI
ISBN: 978-88-6932-064-4 - Prezzo_ 8,00 €

I ricordi non sbiadiscono mai, si ripresentano anzi con sfumature più o meno diverse tinteggiando le giornate con il calore di uno sguardo, di una stretta di mani, di un sorriso essenziale, autentico. È quanto si condensa nella poesia di Mariateresa Biasion Martinelli: con tonalità leggere e mai banali, con una brillante interiorità, con una voce espressiva fatta di bellezza e di verità. Scorrono con piacevole armonia immagini e palpiti del cuore, ricordando il padre (il rumore dei suoi passi, la sua voce profonda, la sua chiesetta alpina), rivolgendosi al Signore ("scorgo la croce, o Signore. /
Quel legno, di salvezza e d'amore"), seguendo il volo delle farfalle, riabitando i sogni di ieri e oggi "non più / vibranti voli di gabbiano"...
Un inseguirsi di pensieri che evidenzia il nitore del suo io e che dimostra il perché "soltanto i poeti / non sanno scrivere / la parola fine".
Una poesia, dunque, che è un dialogo serio con le parole, un documento quasi a livello esistenziale o, se preferiamo, una simpatica avventura, sofferta probabilmente ma che sottolinea la precarietà e gli interrogativi di tutti noi. Amare e amarsi diventano il pane quotidiano al quale attingere a piene mani per sondare meglio le nostre debolezze e i tanti condizionamenti che il tempo ci propina.

IMMAGINI DI REPERTORIO di Patrizia MARTINI
ISBN: 978-88-6932-065-1 _ Prezzo: 8,00 euro

Dalla prefazione: Dal vento al fascino misterioso della notte, dal sogno alla nostalgia, dalla città ai segreti della natura...: questa in estrema sintesi, è la tavolozza con cui Patrizia Martini costruisce le sue immagini poetiche dai toni modulati sul filo di un lirismo dialogante, intimo, dai rintocchi lucenti o in penombra. È un librarsi, il suo, che capta la quotidianità e che tende a superare quei tanti "ruderi contorti" che l'oggi ci consegna e che lei evoca con sussulti d'amore sofferto, con la gioia comunque del ricordare, del rivedere, del navigare nel proprio io con la consapevolezza di estrapolarne bellezza, sincerità, trame di sorrisi appassionanti... Sono immagini che partono da lontano e che ritornano per solidificare, "con porte d'indaco oltremare", quella ricca porzione d'azzurro che vive in Patrizia Martini e che la spinge a dire, tra l'altro e con versi d'innata sincerità: "Comprendo che non potrò fare altro / di più bello e più grande / che dare per sempre, struggendomi, / l'amore richiesto".

QUATTRO POETI DA LEGGERE - Quarto volume -
Collana poetica curata da Fulvio Castellani
ISBN: 978-88-6932-059-0 - Prezzo: 12,00 €.

Francesco Bartoli, è nato a Correggio e risiede nella città di Reggio Emilia; ha pubblicato otto libri di poesie e tre libri di prosa; ha conseguito oltre settanta riconoscimenti in concorsi letterari nazionali e internazionali e sue liriche sono state tradotte in varie lingue estere.
Sara Ciampi è nata il 24 gennaio 1976 a Genova, città dove risiede e opera in qualità di scrittrice neoromantica e di critica letteraria. Sin dall'età di nove anni ha rivelato una forte attitudine alla letteratura, iniziando la sua fervida attività letteraria da giovanissima.
Nives De Marchi è nata in Friuli, dove ha trascorso l'infanzia e parte dell'adolescenza. Ha soggiornato e lavorato in molte città italiane, anche all'estero. Ha scelto la Romagna come terra d'adozione. Scrive poesie e racconti, si può dire, da sempre. Trascorre il suo tempo frequentando Centri Culturali, come "Casa M. Moretti" e la Biblioteca Comunale di Cesenatico, ove fa parte di un gruppo di lettura.
Gian Luigi Giovene è nato nel 1957 a Venezia. Medico Chirurgo, vive e lavora a Perugia. Nel 1999 ha vinto il Premio Letterario "Medico Europa" di Salsomaggiore per raccolte di poesie inedite. Nel 2010 ha pubblicato, per i tipi di Morlacchi Editore, il volume "Venti poesie".

SOLO PAROLE di Ines SCARPAROLO
isbn: 978-88-6932-050-7 - Prezzo: 8,00 €.

Dalla prefaizone di Fulvio Castellani: "Dire "parole" può sembrare facile, ma non lo è soprattutto se a cercare le parole giuste (le più appropriate) è un poeta. E se si tratta di una poetessa che risponde al nome di Ines Scarparolo, il dire parole, "solo parole" nel suo caso, risulta davvero fascinoso, elegantemente collegato ad un Io dei più sensibili e carico di significati, di incontri-scontri con un concerto di piccole-grandi verità, di attese, di risvolti umani e legati a una fede solare, a un canto dall'orizzonte ampio per amore e gioia nel dare.
Se la luna srotola "aquiloni di sogni" e "festosa lascia / bagliori d'argento / sui fili di acqua ghiacciata / che l'inverno ricama", allo stesso tempo nei tanti quadretti lirici di Ines Scarparolo, troviamo un concerto di note in crescendo, di accelerazioni emotive dal sapore d'antan e dai contenuti mai discordanti...
Come a dire che le sue parole ci obbligano quasi a fare anche nostri i suoi pensieri ridonandoci così "fremiti / per una nuova / stagione del cuore".
Quante immagini! Quante gocce e quanti palpiti di luce! Quanta dolce intimità nel suo cantare e ricantare la vita!
Ci sono frutti silvani, anfratti profumati di fungo, incontri con l'amica poetessa Adriana Scarpa ("Ancora una volta / respiro i tuoi versi / tracciati sul foglio / della nostra amicizia"), quindi "virgole di nubi / dipinte d'indaco e viola", gesti d'amore continui, mani tese a un amico in difficoltà, a chi soffre e ha il colore della pelle diverso dal nostro...
Ines Scarparolo cuce una fitta tela di parole alte, di messaggi che fuoriescono a pioggia, e con un sorriso lucente, dal suo shaker creativo e dal suo guardare al dopo, a quell'ultima stagione quando (e lo dice con grande umiltà) "sulle ali del vento / inizierò il viaggio / che spiana ogni dolore...".
Da abile prestigiatore qual è, Ines Scarparolo con Solo parole dimostra ancora una volta (e non è di certo una novità per quanti, come noi, si occupano di poesia, della poesia che si fa leggere e gustare senza cerebralismi di sorta o di maniera) di possedere l'armonia della poesia nel cuore e di non giocare con le parole perché ogni sua parola riesce a condurci lontano ed è come una carezza che, lieve, si alza nell'aria lasciandosi avvolgere dal silenzio che allieta quasi a voler gridare a piena voce l'inutilità di quella guerra che ad Atmeh ha visto la piccola Hudea chiedere al nemico la Vita restando con le minuscole braccia alzate e dimostrando di avere con sé non di certo un mitra..."

POESIE SUL MARE di Ivan Giuseppe PELUSO - Prezzo: 10,00 €.

Ivan Giuseppe Peluso, nato a Torino nel 1974, ama scrivere su diversi temi.
Ha pubblicato diversi libri di poesie e racconti; partecipe ai Caffè letterari del Comune di Moncalieri negli anni novanta.
Vive a Giaveno ma spesso soggiorna a Marina di Lizzano, in provincia di Taranto, dove ama dialogare col mare.
La prima poesia della silloge è dedicata alla:

TEMPESTA

La tempesta fa gran festa
e il vento si diverte.

La montagna rompe il brontolio
la campagna
appare come un mare.

Ogni lato
scompare nella limpida meraviglia
il romorio
chiude la nuvola nella nostalgia.

Il sonno delle riviere
annaspa nel fulmine potente
e il lavoro consumato
torna nuovamente.

Lizzano, 24/01/2014


GOCCE DI VITA di Maria Elsa SCARPAROLO
isbn: 978-88-6932-048-4 - Prezzo: 8,00 €.

Dalla prefazione di Fulvio Castellani: "Un proverbio greco dice che "la vita è un dono della natura, ma una bella vita è il dono della saggezza" e a questo sembra ispirarsi e rispondere Maria Elsa Scarparolo, senza dimenticare quanto scriveva Democrate ovvero che "la vita è un passaggio, il mondo è una sala di spettacoli: l'uomo vi entra, guarda ed esce".
Tutta la poesia di Maria Elsa Scarparolo è un catturare a sé la gioia del vivere, l'armoniosa bellezza del vivere, i momenti che lasciano un segno e che ci fanno riflettere, guardare al dopo con la forza dell'esperienza, del vissuto a viso aperto senza mai dimenticare di aver conosciuto "il pane amaro" e "l'amarezza della povertà” che insegnano "cosa vuol dire / non aver nulla / e a spartire / il poco che si ha".
Toglie con eleganza scritturale il freno al suo diario quotidiano, e lo fa dando libero sfogo a una lettura attenta del proprio io che si intuisce immediatamente quanto mai sensibile e votato al dialogo, alla presa d'atto di quanto accade e che ha tracciato, di conseguenza, il suo essere donna e poetessa verace, genuinamente capace di approdi luminosi e di carezze d'amore, di finestre gonfie di sole e di spumeggianti ritorni privi di grovigli e di ragnatele... Maria Elsa Scarparolo ha in sé il dono di amare il silenzio e di usare il silenzio come oasi rigogliosa di frutti generosi da offrire a chi le sta accanto e desidera dondolarsi al soffio del vento e danzare, come i papaveri, "al sole d'agosto".
Ogni goccia di vita, pertanto, costituisce un incontro con il concerto polifonico che alimenta il percorso lirico di Maria Elsa Scarparolo, un percorso quanto mai intenso e vitale che raggiunge l'acme dei cromatismi grazie a un equilibrio formale che si avvale anche di una calibrata visione prospettica e di sfumature nostalgiche dal marchio decisamente personalizzante.
C'è la luce della fede, inoltre, a generare speranza e ad animare il suo volare alto e il suo danzare ambrato, rigoglioso e sognante. C'è la ricerca di una pace solare che veicola immagini splendide ("Occhi innocenti / con impresso il terrore, / boccucce stanche / di gridare l'orrore / di immensi campi / e fratelli crudeli"); ci sono sogni che annunciano attese "aspettando l'unione / della terra al cielo" e l'ascolto che l'eco rimanda "di parole non dette" e che "ora tacciono / per sempre / e fanno ancora / più male"...
Maria Elsa Scarparolo, con questa silloge, ci ha costretto a leggerci dentro, a sognare e a ricordare; e non possiamo che dirle grazie in attesa di nuovi incontri poetici."

MARIO L'INTERPLANETARIO di Mario D'ALISE
ISBN: 978-88-6932-056-9 Prezzo: 10,00 €.

Salve a tutti, sono Mario,
segno Sagittario,
il mio pianeta è Marte
che mi ha fatto dono della mia arte!
Quando la mia vita finirà,
sarò interplanetario!

L'Aura del pianeta sempre mi ha guidato
e giammai mi ha abbandonato!
Sempre mi ha spronato ad andare avanti
per mostrare il mio valore a tutti quanti!

E quando un giorno morirò,
dei pianeti farò anch'io parte,
e finalmente non mi sentirò
come in questa vita, messo da parte.

Sì, dell'intero universo farò parte
e continuerà ad esistere la mia arte!

Viaggerò attraverso molti pianeti,
ed incontrerò nuovi poeti!

Viaggerò senza mai fermarmi,
mai più potrò arrestarmi.

Sarò Mario,
l'interplanetario,
viaggerò nell'intero universo,
non mi sentirò mai più solo,
mai più diverso!


Per chi volesse leggere altro su di me: www.mariodalise.blogspot.com

_àngeles sin memorìa
- Colecciòn de poemas haiku di Monica Fiorentino
Traducción Fabio Pierri Garòfalo

Nuova raccolta di haiku della poetessa di Sorrento, presentata in versione cartacea (ISBN: 978-88-6932-053-8) e in e-book (ISBN: 978-88-6932-052-1).
Monica Fiorentino Nació el 03/10/76 en Sorrento, en provincia de Nápoles.
Sus obras de poesía haiku han sido premiadas en antologías y revistas del sector.
Es posible conectarse al blog "Lettera Ventuno" www.haikusparsi.worpress.com para leer algunas de sus colecciones en "Haiku Propagados - Versos por la red".

Fabio Pierri Correo electrónico : fabiopoeta79@hotmail.com
Escribo relatos desde muy pequeño, aunque he dedicado más atención a la poesía. Escribo poemas (en italiano) desde el año 1996. En español desde el 2004. Desde el 2004 vivo, estudio y trabajo en España (Madrid). Desde el 2007 he alcanzado el nivel bilingüe (reconocido con Diploma DELE de Español, nivel avanzado), casi trilingüe con el inglés. Quiero seguir experimentando siempre nuevos estilos, temas y estructuras, para no repetirme y para lograr nuevos éxitos

L'UOMO DELLE ISOLE ... dedicato a tutte le mie isole, di Walter Giuseppe Eugenio MILONE

Dalla premessa dell'autore: Credo onestamente che questo appellativo mi si addica. Attualmente sono circa una cinquantina le isole sulle quale ho posato il mio non lieve piede, e quasi il doppio quelle sulle quale ho posato… l'occhio, dalla prua di un'imbarcazione. Dal Mar Ligure all'Egeo, al Mar Libico, in tutto il Mediterraneo ho subito il fascino di queste terre fra le onde; nel mare degli Dei ho avuto la fortuna di vedere anche quella dalla quale, secondo ricerche storiche, deriva il mio cognome: Milos, nelle Cicladi, ed è stata un'emozione, per dirla in tema, mitologica! In ogni isola sono stato un ladro di emozioni e di ricordi, di qualcosa da portare dentro di me, per sempre! Spesso ho lasciato loro, in cambio, una poesia. Le isole di questo libro non sono però solo geografiche. Ognuno di noi, nella sua essenza più intima è un'isola, a volte non perfettamente nota neppure a se stesso; siamo però isole di un arcipelago, l'arcipelago dell'umanità, con la nostra forza, le nostre miserie e le nostre emozioni. Finché avremo emozioni potremo sperare in un percorso non vano! E quale emozione più immediata della musica? Ecco allora le poesie ispirate da tre grandi della canzone, prematuramente scomparsi.
Grazie a chi ha saputo regalarmi sensazioni che hanno arricchito i miei giorni, e la musica, in quanto a regali, non è seconda a nessuno. Ai miei figli sono dedicate due composizioni ispirate dalla loro arte e a mia moglie l'ultima poesia di questa raccolta; è il mio grazie per quello che lei è stata ed è per me in questa vita… navigata insieme. Ho voluto chiudere questa raccolta con un fuori programma, un piccolo racconto su mio padre, per rendere omaggio alla sua semplicità, a quel suo essere un ragazzino povero, felice per la sua unica ricchezza, un clarinetto!
Un profondo, sincero e affettuoso grazie, infine, a voi che ogni volta mi onorate leggendo le mie poesie.

CRONACHE FAMILIARI di Maria Letizia FILOMENO
ISBN; 978-88-6932-047-7 - Prezzo: 5,00 €.

In questa silloge l'autrice indugia su temi familiari e intimistici quali l'amore, la vita, la morte, la separazione, tematiche a lei care anche se dolorose, perché scavano l'IO più profondo. La seconda parte della raccolta è invece una raccolta di poesie composte negli anni '90, alcune ormai risolte, altre che restano un grosso punto interrogativo nella vita dell'autrice, che non ha del tutto abbandonato ansie e patemi dell'adolescenza.

Maria Letizia Filomeno, nata a Gallarate il 12 settembre 1971; è autrice di poesie, racconti, romanzi. Ha pubblicato due raccolte personali di poesie con le Edizioni Il Grappolo. Con l'A.L.I. Penna d'Autore di Torino ha pubblicato la silloge di poesie Presunte illusioni, i romanzi brevi La ragazza di Porta Garibaldi - Gli sms che ti ho mandato... a cui non hai quasi mai risposto e la raccolta di racconti Il viaggio del brutto anatroccolo .
Nel 2012 con Carta e Penna ha pubblicato la silloge poetica Cristalli di sole .
Altre sue opere, sia in poesia sia in prosa, sono presenti in antologie. Ha conseguito riconoscimenti in vari concorsi e collabora con alcune riviste letterarie.


ARTISTI ALLA RIBALTA, evento culturale organizzato da Gennaro BATTILORO
Albo d'oro del premio

Dalla presentazione dell'organizzatore del premio: Desidero ringraziare, innanzitutto, le tante Amiche e Amici-Artisti che sono venuti a Sesto Fiorentino da ogni parte d'Italia per partecipare al mio Premio "Artisti alla Ribalta" e regalarmi, così, un'emozione che non dimenticherò mai e conserverò sempre nel mio cuore.
Questo premio è nato proprio perché spronato e incoraggiato dai miei Amici-Artisti che mi dicevano: "Ma scusa, invece di fare tanto per i concorsi degli altri, che non ti sono neanche riconoscenti, perché non fai tu un concorso? Con tutti gli amici che hai in ogni parte d'Italia (e anche all'estero) hai voglia del successo che avresti se orgnizzassi un concorso tutto tuo!"
E allora mi sono deciso a organizzare questo Premio Artisti alla Ribalta con tanta fatica, tanto impegno e tanti sacrifici. Naturalmente, proprio per rispetto e correttezza verso i miei Amici-Artisti, io mi sono completamente escluso da qualsiasi votazione o giudizio, affidando il compito a una Giuria altamente qualificata, i cui componenti hanno dato una nota di prestigio al Premio stesso.

LUCCIOLE di Mario AMBROSINO
ISBN: 978-88-6932-041-5 - Prezzo: 12,00 €.

Mario Ambrosino nato a Chivasso, vive a Torino.
Per motivi di studio, lavoro e svago ha soggiornato anche a lungo in molte parti d'Italia.
Iniziando a scrivere versi in età matura, utilizza queste esperienze. Ha ottenuto consensi critici e premi in numerosi concorsi nazionali. Diverse poesie sono state inserite in antologie letterarie.
Ha pubblicato Io e Te e Torino di nebbia .

QUATTRO POETI DA LEGGERE - Terzo volume -
Collana poetica curata da Fulvio Castellani
ISBN: 978-88-6932-046-0 - Prezzo: 12,00 €.

Bruno De Biasi e nato a Sartano di Torano Castello (CS), risiede a Oristano. Laureato in giurisprudenza, durante la sua attività professionale (funzionario, avvocato civilista, magistrato), ha sempre coltivato il suo amore per la pittura e la poesia, ottenendo, in entrambi i campi, molti e significativi riconoscimenti.
Maria Rosaria Luzi è nata a Perugia; laureatasi in Lettere Moderne, si è dedicata all'insegnamento. Il suo primo libro di versi "Follia d'amore" è del 1981; nel 1985 incontra Mario Luzi, una delle figure chiave della poesia del Novecento e con il poeta nasce un rapporto di sincera e profonda amicizia. Ha pubblicato diverse raccolte poetiche.
Maria Antonietta Rotter dal 1970 vive in Trentino; collabora con regolarità alla rivista locale Tutta Povo per l'angolo della poesia. Scrive anche racconti brevi. Finora ha pubblicato sette raccolte di versi; da anni fa parte del Gruppo Poesia '83 di Rovereto, la più numerosa associazione di poeti del Trentino.
Massimo Spelta: poeta e scrittore è nato a Cremona nel 1974, vive a Paderno Ponchielli. Le sue opere sono pubblicate in numerose antologie e riviste letterarie. Alcune sue poesie sono state tradotte in spagnolo, francese ed esperanto. Alcuni critici letterari dicono appartenga alla corrente crepuscolare.

QUANDO L'AMORE di Paolo GRECCHI - Prezzo: 10,00 €.

Si può misurare quanto è grande un amore? No! Non è possibile, ma leggendo queste poesie si può capire quanto si possa amare.
È una raccolta di liriche che sono un inno all'amore nella sua espressione più genuina e da gustare attimo dopo attimo, sfumatura dopo sfumatura, poesia dopo poesia.
Da ognuna traspare un delicato equilibrio di sentimento che, verso dopo verso, affascina e coinvolge poiché sono parole che nascono dal cuore e, uscendo dal silenzio, si materializzano in continue emozioni accattivanti come solo una preghiera, una preghiera d'amore sa suscitare.



PREMIO NAZIONALE DI POESIA 2014 prima edizione
Centro Emmaus per anziani PORPORANO - Il tempo come dono
ISBN: 978-88-6932-038-5

La nostra società sembra aver perduto valori e tradizioni e non trova più il tempo per prendersi cura degli anziani, troppo spesso dimenticati o considerati solo un pesante fardello. Eppure i vecchi sono un patrimonio dell'umanità con la loro presenza preziosa, con il loro tesoro di esperienze, con la loro saggezza, con la capacità di guardare la vicenda umana con occhi distaccati e di leggerne i significati più profondi e nascosti. Chi vive vicino agli anziani ne conosce le potenzialità e la voglia di dare e ricevere ancora affetto e attenzione. La poesia aiuta a lenire i dolori dell'anima e dà vigore al ricordo nel quale i contorni sfumano, mescolando sogni e vissuto.
Questo premio letterario vuole offrire l'opportunità di godere per tutto ciò che di bello e di buono sa ancora tenere in serbo la vita. Sono dedicati agli anziani questi pensieri che possono riempire spazi di silenzio e addolcire l'amarezza della solitudine. Tuffarsi nel passato aiuta a rinvigorire il presente donando qualche nuovo stimolo, qualche entusiasmo capace di vincere nostalgia e rimpianto. Nelle poesie a tema "Il tempo come dono" i poeti ci hanno offerto perle di saggezza, profonde emozioni, attimi di commozione. In "Fuori stagione" G. Radaelli osserva: "Senza rendermene conto sono in quell'età/ che lui faceva vecchio ai miei occhi …" e ci fa riflettere sul tempo che gira inesorabile come una ruota e ci dona "questa nostra età di vecchi/ diversamente bella" come osserva C. Consoli ne "La nostra età di vecchi" "… così curva di battaglie, così saggia nei pensieri, /diversamente aperta all'anima". R. Puppi nel suo "Mondo di luce" desidera porgere "un sorriso ad un vecchio canuto, solo e sconsolato/ e colorare con parole fraterne/ il giardino delle stagioni della vita". Abbiamo deciso di raccogliere in questa antologia le liriche più significative, opere di poeti affermati ma anche di tanti che hanno voluto, con semplicità e spontaneità, dedicare un pensiero poetico agli anziani.
Un grazie speciale alla persona che ha nutrito in cuore il sogno di realizzare questo premio letterario e ha voluto fortemente portare avanti l'iniziativa, rimanendo umilmente nell'ombra, paga di poter offrire un'opportunità insolita agli anziani e regalare loro un sorriso. A tutti coloro che leggeranno queste liriche, l'augurio che possano crescere l'attenzione, la tenerezza, la riconoscenza e la sollecitudine verso chi ora è più fragile e bisognoso.

Maria Adelaide Petrillo

BELLO PIU' DI PRIMA di Carla VERCELLI - ISBN: 978-88-6932-033-0 - Prezzo: 12,00 €.

Carla Vercelli nasce nel 1961 in provincia di Novara, dove vive e lavora. Si laurea in filosofia con indirizzo psicologico nel 1989, a Pavia, dopo aver frequentato il liceo scientifico del suo luogo natale.
Arriva alla scrittura e alla poesia dopo varie esperienze figurative che la coinvolgono per anni, affinando la sua sensibilità e la sua capacità riflessiva. Ottiene successi pittorici e letterari che la spronano e le fanno vincere la sua naturale riservatezza ad esporsi e lasciarsi coinvolgere in progetti in cui il suo pacato lirismo ed ermetismo vengono apprezzati.
La sua è essenzialmente una poesia descrittiva, di viaggi, impressioni sulla natura, riferimenti a quadri e artisti ammirati e studiati, riflessioni, semplici, ma mai banali, comunque sempre mediate da un'interiorità e da una emozionalità intense, frutto soprattutto della sua predisposizione all'osservazione e alla lunga esperienza artistica.
"Bello più di prima" è un libro di poesie dedicato alla bellezza di molti luoghi (da Parigi al lago d'Orta passando per Positano e l'Irlanda …) e di numerosi fenomeni naturali (dal mare, alle cascate, al vento … sulle ali del pettazzurro…) in una cornice poetica che è un itinerario di vita in cerca di ciò che è Bello,salvifico e labile, al tempo stesso, comunque sempre da custodire, e possibilmente da migliorare.


E VENNE IL TEMPO DEI PAPAVERI di Rita VOLANI PIOMBINO
ISBN: 978-88-6932-040-8 - Prezzo: 2,99 €.

Rita Volani Piombino è nata a Rovereto (TN) da genitori trentini; qui ha frequentato la scuola Magistrale per l'infanzia e successivamente insegnato nelle scuole materne.
Dotata di spirito solare ed estroverso, comincia presto a scrivere poesie e racconti; più tardi si dedica anche alla pittura ad acquerello.
Poi si trasferisce a Bolzano dove si dedica alla famiglia, col marito e i due figli nati dal matrimonio.
In questa città ha fondato un gruppo di poeti ANTARES e con loro ha fatto molte serate di poesia, allietate anche dalla musica.
Ha partecipato ad alcuni concorsi con buoni riscontri anche di primi e secondi posti o premi speciali della giuria; in questo ultimissimo periodo si è classificata seconda al Concorso Degli Assi di Carta e Penna.





QUATTRO POETI DA LEGGERE, secondo volume
Collana poetica curata da Fulvio Castellani
ISBN: 978-88-6932-034-7 - Prezzo di copertina: 12,00 €.

Claudio Alciator ha pubblicato sinora dieci sillogi; ha partecipato a opere con più di uno scrittore in contemporanea; sue poesie si possono trovare in antologie di premi letterari. L'Autore ha anche partecipato a concorsi letterari ottenendo la "Vela d'argento" nel premio Riviera 2014 per la silloge il"Big Bang", la Menzione d'onore al premio le Pieridi"e il 4° posto al premio "Agenda de' poeti" per la silloge "Live @ Motesacro".

Giuseppe Oriente Biasi nato a La Spezia da madre austriaca e padre pugliese è vissuto a La Spezia, Trieste, Monopoli, Milano, e Genova dove risiede tutt'ora. Vita burrascosa sin dall'infanzia e sempre con l'anelito di affetti sicuri e alla ricerca di amore. Vita movimentata tanto da sentire la necessità di riassumere il suo vissuto nel libro Una nave per Tripoli (sognando Melisenda) , edito nel 2009 da Il Filo (Roma).

Michele Calligaro è nato e vive a Enemonzo (Udine). Da alcuni anni si dedica, e con successo, alla poesia partecipando a concorsi; ha conseguito alcuni premi come il primo premio al concorso de Il Club degli Autori 2006-2007. Suoi lavori sono presenti in antologie. Ha pubblicato le sillogi Pensieri come farfalle nel 2005 e Come luci nell'acqua nel 2008.

Ornella Cappuccini: poetessa, narratrice e saggista, vive a Roma dove è nata. Sue poesie figurano su riviste e in varie pubblicazioni antologiche, anche con traduzioni in più lingue, e fa parte di importanti Accademie culturali. Figura in numerose edizioni dei Quaderni di poesia Il Calamaio e si sono occupati del suo lavoro diversi studiosi e critici. Con Carta e Penna ha pubblicato Vita da dinosauri in era spaziale.

COME DI VENTO di Francesco BARTOLI
ISBN 978-88-6932-032-3 - Prezzo: 12,00 €.

Dalla prefazione: "Descrivere che cosa sia la poesia è tema assai complesso e ancora più ostico si rivela tentare di rivelare in che consista individualmente l'esperienza del poetare. Lungo il tempo, è ogni cosa soggetta a mutamento e la parola, soprattutto nella poesia, rappresenta il fulcro di tale processo.
Il verbo si esprime attraverso immagini e suoni, che ricongiungono il lettore a luoghi reali, descritti nei versi, o a ambienti e spaziature della mente. Sia comporre che leggere poesie richiede sforzo e attenzione, dacché fra i versi risiede il miracolante prodigio, che è il mistero della parola stessa."

Francesco Bartoli, nato a Correggio (RE) e laureando in Scienze della Comunicazione, è autore di sei raccolte di poesie e di tre libri di prosa.
Ha ottenuto numerosi riconoscimenti e vari titoli accademici e sue liriche sono state tradotte in diverse lingue estere (inglese, spagnolo, tedesco e francese).

QUATTRO POETI DA LEGGERE, primo volume
Collana poetica curata da Fulvio Castellani
ISBN: 978-88-6932-024-8 - Prezzo di copertina: 12,00 €.

Francesca Belotti , vive in Africa, terra che l'ha vista anche nascere. L'esperienza di vita che si è svelata ai suoi occhi l'ha spinta ad aprire gli orizzonti in una continua ricerca di anime. Sono proprio quelle, infatti, a ispirare i suoi scritti. Ed è spogliando quelle vite che è nato il blog (africanrecords.wordpress.com).

Maria Teresa Felletti è nata a Comacchio, prima di dieci fratelli e sorelle; fin da piccola amava leggere: leggeva di tutto, anche le scritte sui muri, con conseguenti cadute nelle buche stradali che dopo la guerra erano numerose. Le sue poesie nascono di getto, guardandosi intorno e provando emozioni per ciò che vede e sente.

Calogero Cangelosi , il poeta randagio, è nato a Poggioreale in provincia di Trapani. Laureato in lettere classiche, ha conservato sempre l'amore per le cose semplici e per la campagna. Da giovane ha letto molto dei poeti e degli scrittori stranieri e italiani. Ha partecipato a numerosi concorsi raggiungendo prestigiosi traguardi.

Fulvio Ferrero nato a Torino. Ex di quasi tutto, ex chimico, ex schermidore, ex alpinista, ex giovane. Ama la poesia, russa specialmente; adora Queneau e giocare con i versi. Ama andare nei boschi e in montagna, ama soffrire perché è tifoso del Torino. Con Carta e Penna ha pubblicato alcune raccolte poetiche.


Pensieri alla luce della Grazia di Agata FERNANDEZ MOTZO
ISBN: 978-88-6932-020 - Prezzo di copertina: 15,00 €.

Dalla premessa dell'autrice: Quando sono sola, non potendo fare altro di utile nei limiti che mi consente l'età, uso la penna per comunicare quello che mi ha insegnato la vita o che mi ha ispirato il Signore. A chi? Immagino un interlocutore molto paziente, il quale prende atto di quello che scrivo, ma non mi contraddice mai, non è polemico, anzi è molto discreto e comprensivo. Sarebbe bello se fossero tutti così i lettori. Ma, ripensandoci, non è proprio così, anzi sarebbe molto utile sentire il parere di un altro, non per amore di polemica, ma perché l'esperienza è fatta anche di questo : una critica, anche se è negativa, ti fa sempre riflettere ed è così che l'esperienza si arricchisce.
Quando si arriva ad una certa età, l'unica cosa che si possa condividere è proprio l'esperienza, che tuttavia si può ancora arricchire proprio riflettendo su una critica negativa. La cosa più importante è che ci si spogli dell'amor proprio, perché la presunzione serve solo a chiudere la porta dell'intelletto e pertanto non serve né per migliorare se stessi né per aiutare gli altri.
Comunque se al di là della mia fantasia qualcuno se, o non avendo altro da fare o in una notte di insonnia, per caso leggesse quello che io scrivo, se lo condivide glorifichi il Signore e se non lo condivide Lo preghi perché illumini i pensieri di entrambi.



FRAMMENTI D'IMMAGINI di Antonio ALFANO
Prezzo di copertina: 15,00 €.

Dalla prefazione di Fulvio Castellani:
Si ispira in qualche modo ai "grandi" del Trecento italiano, Antonio Alfano e lo fa usando un linguaggio forbito e per certi versi, all'occorrenza, aulico. Di certo il suo linguaggio cattura immediatamente chi legge e ama la poesia, il discorso poetico che suggerisce bellezza intima, sguardo attento e accelerazioni emotive legate all'ambiente, all'amore, al ricordo, alla gioia di un incontro che si ripete sul filo testo di un affetto mai epidermico da cui emergono il sogno, l'amicizia, notti d'attesa, luci multicolori, speranze...
Antonio Alfano coniuga alla perfezione il girotondo di suoni e di immagini che la spiaggia di Silvi "fatta di beltà che non si cancella / col tempo e nel tempo", il paese natio di Torre del Greco con "quella gente antica di campagna, / dal corpo rude ma non il pensiero", il rumore del mare, Ischia, il vino delle sue terre ("l'amico che ti vuole bene / e t'aiuta a passar le ore liete"), la pioggia di primavera, "quel sorriso / che penetrò nel mio cuore", i baci "immensi" della mamma..., trasmettono nel segno di una lunga carezza e di un impeto di gioia dalla tonalità forti e ben ancorate alle stagioni del vivere, del "suo" vivere a viso aperto ogni e qualunque momento, l'ebbrezza che lo fa dire: "mi pare d'essere nato in Paradiso."
Non c'è che dire: nella poesia di Antonio Alfano c'è un autentico concerto di note alte, di verdeggianti emozioni che si ripetono e si rinnovano a ogni sbadiglio di sole o, se preferiamo, a ogni ventata d'amore genuino e ad ogni tassello di ricordi che vanno a comporre un grande mosaico di piacevolezza e di profumi. Ciò spiega anche - e non poteva essere altrimenti - il motivo per cui Antonio Alfano afferma, con toni essenziali e abbeveranti, il piacere che prova nel sognare, all'avvicinarsi della notte, al tramontare del sole, alla comparsa della luna nel cielo, all'abbaiare di un cane e naturalmente "al canto di un gallo" che allo spuntare dell'alba "invita alla vita" ogni giorno...
Quanta gioia si riscontra nel suo percorso poetico!
Quanta sincerità e soprattutto quanta armonia! Senza dimenticare mai l'intima musicalità delle parole la ricerca costante delle parole appropriate per centrare in pieno il bersaglio della poesia che parte da un cuore di donna per raggiungere quel sorriso di luce che abbonda, da sempre, "negli occhi dei bambini" e della mamma.
Sono, dunque, "frammenti d'immagini", queste di Antonio Alfano, ma sono frammenti meditati e che non tradiscono quell'amore solare che lui ha per ciò che vede, per ciò che ha vissuto, per quanto ha saputo e sa ospitare nel proprio cuore e offrire, attraverso la poesia, una miriade di onde soavi, di incanti e di pensieri suadenti.


UN VARCO ALLE PORTE DEL CUORE di Loriana CAPECCHI
ISBN: 978-88-6932-027-9 - Prezzo di copertina: 3,99 €.
E-book scaricabile da Bookrepublic

Raccolta poetica, pubblicata a seguito della classificazione al concorso degli Assi, indetto dall'editore.
Loriana Capecchi, insegnate attualmente in pensione, inserita nel volontariato. Ama scrivere sia in versi che in prosa. Fino ad oggi ha ricevuto oltre 500 fra primi,secondi e terzi premi. Accademica della "Gentium Pro Pace" e della Accademia internazionale "Greci –Marino". Recentemente le è stato conferito il "DANTE D'ORO" dall'Università BOCCONI di Milano. Si dedica con passione anche alla Pittura ed alla Scultura.
I suoi lavori sono inseriti in numerose antologie italiane e straniere.

Ai passi della notte chiedo stelle

Ai passi della notte chiedo stelle
unosguardo di luna e rade voci
bianca una strada che ancora conduce
a fieni odorosi di aperta campagna
da grilli abitata e da un canto di rane.

Estivi cortili la sera
si offrivano allora a una gente
che dopo fatiche donate alle zolle
alfine gustava il suo giusto riposo.
Amico nell'ombra era un fiasco di vino.

Mi cercano ricordi di bambina
in caccia di una lucciola capace
di lasciare moneta nel bicchiere.
Scalzo il piede alla polvere andava
ancora vagabonda a nuovo sole
dopo che l'alba aveva cancellato
un sogno suo fanciullo e sul cuscino
restava in trasparenza per un poco.

In fuga il tempo ruba lo stupore
ai giorni dell'infanzia
onda di mare
l'inquieta adolescenza
il primo amore
sottile sabbia che non puoi serrare
nel pugno insieme ai battiti del cuore.
Firma spazi di gioia e di dolore
la clessidra degli anni da sfogliare.

Tu affidi passi lievi ad un sentiero
laddove al fianco tuo cammina il vento
che fonde cieli ed erbe sotto il sole
finché materna notte scende ancora
al tuo balcone spasimo di stelle.



Homepage