Libri di narrativa Poesie Saggistica



Le radici del nostro sud
LE RADICI DEL NOSTRO SUD
Dallo splendore e distruzione della Magna Grecia all'Unità d'Italia
di Giancarlo TROTTI
ISBN: 978-88-97902-22-5 Prezzo: 12,00 euro

Giancarlo Trotti, dopo aver terminato la sua attività professionale, si è dedicato alla scrittura di saggi storici, nella ricerca di risposte al grande quesito universale sulla natura dell'uomo.  Il suo primo saggio "Da perseguitati a persecutori", traccia una breve storia delle persecuzioni religiose tra il primo secolo d.C. fino al XIX secolo. La sua seconda opera "Genocidi", denuncia il fenomeno dei massacri civili, perpetrati in nome della fede o per avidità di dominio. In questa sua ultima opera "Le radici del nostro Sud", seguendo una ampia   parabola  tra il VII secolo a.C. e l'Unità d'Italia, l'autore ripercorre le vicende che interessarono la nostra penisola, in particolare il Mezzogiorno, vicende vissute e sofferte in secoli di umiliazione e servaggio.

Masche, basure e streghe:storia e leggende
MASCHE, BASURE E STREGHE: STORIA E LEGGENDA di Guido BAVA
ISBN: 978-88-97902-23-2 - Prezzo: 12,00 euro

In questo nuovo volume Guido Bava ha raccolto un po' di storia, qualche leggenda e alcuni suoi racconti sulle streghe, quelle masche, che hanno impaurito grandi e piccini di tutte le epoche.
Dal primo capitolo:
Da BREVE STORIA DELLA SANTA INQUISIZIONE (Su Internet)
"Dopo il peccato di Lucifero, l'operato delle streghe supera tutti gli altri peccati… le streghe meritano pene gravissime, peggiori di quelle inflitte a tutti gli infami del mondo.
… perché nel sesso tanto fragile delle donne si trova un numero di streghe maggiore che tra gli uomini? La ragione naturale è che essa è più carnale dell'uomo, come risulta in molte porcizie carnali … Considerato che le donne non possiedono né la forza dell'animo né quella del corpo, non c'è da meravigliarsi se operano tante stregonerie contro gli uomini che esse vogliono emulare.
Quali donne sono più contaminate dalla superstizione e dalla stregoneria? Quelle dominate da tre vizi: infedeltà, ambizione e lussuria. Tutta la stregoneria deriva dalla lussuria della carne che, nella donna, è insaziabile.
… le streghe sono le puttane del diavolo e inducono all'amore carnale e all'immoralità.

LETTERE D'AMORE di Rosaida CONSUEGRA HERRERA
Traduzione dallo spagnolo di Sashinka Gorguinpour
ISBN:978-88-97902-08-9 Prezzo: 15,00 euro

Rosaida Consuegra Herrera nasce a Bejucal, un paesino in provincia de L’Avana, Cuba, il 24 agosto 1989. All’età di 10 anni, si trasferisce con la famiglia nel centro della capitale, dove completerà il suo ciclo di studi. S’iscrive all’Università e contemporaneamente lavora, fino a quando conosce Luciano Giudice, il suo attuale marito. Nell’ottobre del 2009 si trasferisce in Italia e dalla loro unione nasce una bellissima bambina, Amanda Rubi. Della sua vita qui dice: “Oggi vivo in Italia, in provincia di Padova, con la mia famiglia, mi sento una donna felice e molto soddisfatta. Pur sapendo che l’esistenza è fatta anche di lotta e sofferenza, sono convinta che l’amore sia l’unica grande pulsione che ci motiva a difendere la nostra vita e il nostro futuro.”
Nell’epoca della comunicazione digitale degli sms, dei social network e via dicendo, la giovane Rosaida Consuegra ci porta indietro nel tempo, a quando le lettere d’amore si scrivevano in un certo modo, si spedivano e si attendevano le risposte. Parole dolci e amare, a seconda delle emozioni raccontate, scorrono pagina dopo pagina, facendoci riflettere sui sentimenti, sulle speranze, sugli entusiasmi e sulle delusioni umane di fronte a quell’affascinante concetto d’amore che sembriamo aver dimenticato.

IL MIO GIORNALISMO di Mario VACCA
Raccolta di articoli tratti dalle riviste: Il tratto d’unione Il domani sociale Il Confratello Il richiamo Presenza Il Salotto degli Autori

La presente raccolta di articoli giornalistici è solo una minima parte dei miei scritti, pubblicati su periodici di varia cultura e d’indirizzi politici a volte in contrasto di pensiero fra loro.
In quanto docente, spesso mi sono inserito nella vita degli studiosi e degli operai, e da loro ho appreso la costanza della ricerca, lo sviluppo del pensiero umano, la dolcezza e l’amore del popolo nostro al rispetto degli altri, al responsabile giudizio del lavoro, sia mentale che manovale ed in modo più sentito il manovale, perché svolto da gente più modesta.
Da giovane ho operato nel campo della giustizia e da quella ho appreso la sofferenza altrui e, nel comprenderla, ho migliorato me medesimo.
Lo scrivere è sviluppo mentale, pedagogico per l’autore e per quanti, leggendolo, gli sono vicino.
Con questo intento, con tanta speranza, affido ai presenti ed agli eventuali futuri lettori i miei scritti, non per vanità, ma per una cultura letteraria che superi le attuali contingenze, e giunga ai confini della vita del domani e non per la gloria, sarebbe meschino il mio scrivere, ma perché altri siano invogliati a studiare se medesimi e la vita del genere umano.

UNA GOCCI AINQUINATA di Agata Fernandez MOTZO
Prezzo: 8.00 euro

Raccolta di preghiere e pensieri
1)Lode e gloria a Dio
Ero una goccia d’acqua inquinata, purificata dalla grazia di Dio sono caduta nell’oceano infinito dell’amore divino. E adesso sento di essere una goccia nell’oceano della misericordia divina. Quando ci saranno nuovi cieli e non ci sarà più il mare ( Ap. 21,1)anch’io sarò luce nella Luce di Dio. (Ap.21,23)
Lode e gloria a Dio

2) Nell’amore si è uniti a Dio
Se hai sentimenti di compassione o di affetto, di amore puro verso una persona, chiunque essa sia, sei unita a Dio. Nell’amore si è uniti a Dio. E questo è pregare.

TURIN JAZZ PIXEL di Sergio BRUSSOLO
Prezzo:15,00 euro, ISBN:978-88-96274-99-6

I jazz pixel raccontati da Sergio Brussolo contengono una notevole dose di torinesità. Illuminano la musica a partire da luoghi, tempi e momenti autobiografici che potrebbero tranquillamente appartenere anche ad altri jazzofili cittadini. Si ravvisa (tra calembour linguistici, amarcord musicali, disquisizioni filosofiche, ritagli di storia e diari privati) quella folle, lucida predisposizione che ha permesso ai piemontesi -tanto sabaudamente tetragoni nei loro comportamenti- di mostrare insperati bagliori di creatività in varie arti, tra le quali il jazz.
Il jazz sotto la Mole ha vissuto stagioni felici, con personaggi e situazioni singolari che meritano miglior valorizzazione rispetto a quanto si è fatto finora. Chiudiamo smaccatamente, con un gran luogo comune? Torino inventa, gli altri copiano e portano via! A Brussolo il merito di questo primo mattone nella costruzione dell'argine: il jazz no, vorremmo tenercelo, almeno un po'… Franco Bergoglio

PIEMONTE IN FLASH di Guido BAVA - Prezzo: 15,00 euro

Rimangiandomi quanto dichiarato nel precedente volume di questa serie, rieccomi a presentarne un sesto pur sapendo di rivolgermi a pochi attenti co-appassionati della storia del nostro Piemonte, ma tant'è e vogliatemi bene.
Ecco l'indice di quest'ultima raccolta:
ANTICHE PIEVI PIEMONTESI DECLASSATE A GUARDIE DI CIMITERI
BASILICA DI SAN MICHELE AD OLEGGIO
L'ANTICHISSIMA REPUBBLICA AMMINISTRATIVA DEGLI ESCARTON'S L'OCCITANIA PIEMONTESE
EDIFICI MONASTICI ANTICHI TRASFORMATI NEI SECOLI
Esame di un "Missale Romanum" del 1804
DA TORINO A SAVIGLIANO LUNGO LA STORIA
IL PIEMONTE ROMANO
DA FORTILIZIO SVEVO A MONTE DEI CAPPUCCINI
DALLA PENNA DI TOMMASO VIALARDI DI SANDIGLIANO L' INTERESSANTE STORIA DI GIOVANNA BATTISTA D'ALBERT, DAMA ALLA CORTE DI LUIGI XIV, MARCHESA D'AIX, CONTESSA SCAGLIA DI VERRUALE GRANGE
UN GIORNO, UNA TELEFONATA, UN TORRENTE DI RICORDI …


CHE FAI TU, LUNA, IN... MAIN? di Gigliola MAGENTTI Dialogo con Giacomo Leopardi
Uno zibaldone di pensieri fra Bardonecchia e Francoforte
ISBN:978-88-96274-96-5, Prezzo: 15,00 euro

Che fai tu, luna, in… Main? è un libro di viaggi, una geografia dell'anima. Un viaggio nella Letteratura italiana attraverso un dialogo immaginario con Giacomo Leopardi. Un itinerario fra montagne e grattacieli, prosa e poesia, Bardonecchia e Francoforte.
Un percorso letterario nel tempo e nello spazio, un volo del cuore per mano all'insigne Giacomo.
È un libro a metà, fra saggistica e narrativa. Un testo fra l'accademico e il discorsivo, il diario di una prof appassionata del celebrato poeta recanatese. Uno zibaldone di pensieri di una mente che immagina un illustre colloquio a più voci e filosofeggia sulla vita.
Perché Leopardi?
Perché è il mio poeta preferito. Perché s'intreccia alla mia vita, da quarant'anni, e mi ha fatta davvero innamorare, da ragazzina. Perché ha il nome di mio padre. Perché adoro le biografie, scavare nella storia dell'individuo e trovarne un senso. Capire il filo del proprio tessuto esistenziale per tesserne un'organza.
Scritto per chi?
Per chi vuole conoscere Leopardi, fuori o dentro la scuola. Un libro che non si allinea con i testi accademici, né con quelli letterari. Forse può rientrare nelle pagine che liberano l'anima dalle difficoltà di ogni percorso di vita, come una psico-analisi sveviana. Quelli che la fanno librare.
Un regalo che voglio offrire, nel 2012, in occasione della celebrazione dei duecento anni dall'apertura al pubblico della ricca Biblioteca recanatese.
Un libro che può raggiungere un pubblico generico, per studenti di ogni età, ma che si rivolge con particolare affetto ad un gruppo di allievi, la classe II A AFM di Ciriè, che ha ascoltato la lettura del mio testo con interesse ed empatia, mi ha suggerito la copertina, e mi ha chiesto con simpatia, alla fine di una breve supplenza, di tornare a insegnare fra quei banchi.
È il mio omaggio affettuoso, sincero, semplice, al "mio" autore.
Con reverenza, profonda riconoscenza e con immenso affetto letterario rivolti a te, Giacomo.
Grazie, Leopardi, la tua Luna e il tuo Infinito mi hanno sempre aiutata a sognare. E la vita è proprio un sogno…

L'AUTRICE
gig.magnetti@tiscali.it


Homepage