Franco Tagliati è nato a Guastalla dove vive e lavora. Commediografo, Poeta, Pittore. Ha ricevuto molti premi, tra questi: L’oscar del teatro amatoriale, dal Resto del Carlino, come interprete e autore, alla XX° Rassegna di Teatro Dialettale, di Vezzano S\C (RE). Sipario D’Argento, alla 25° Rassegna Teatrale Dialettale di Vezzano S/C (RE). Il primo premio al X° Festival Teatrale dei Dialetti della Bassa di Moglia (MN), come miglior interprete e autore. I° premio come miglior attore protagonista, alla Rassegna di Commedie Dialettali “Premio Dino Villani” di Suzzara (MN). Trofeo D’Argento, come miglior attore caratterista, alla Rassegna di Teatro Dialettale di Poggio Rusco di (MN) memorial “Paolo Barbieri”. Medaglia d’argento di finalista, al premio nazionale di poesia “Ida Baruzzi Bertozzi” di Chiavari (GE). Primo premio al Premio Letterario categoria “I Fiumi” di S. Dona’ di Piave (VE). Primo Premio targa d’oro al XXIX° Premio di Poesia “La Giareda” di (RE). Primo premio medaglia d’oro al Concorso di Poesia Dialettale di S. Ilario D’Enza (RE). Premio Speciale, alla X° edizione del Concorso di poesia “La Caravella” a Villapiana di Cosenza.
II° classificato al Concorso di Poesia “FIPAC-CONFESERCENTI” di (RE). III° classificato al X° Concorso Letterario Europeo di Poesia, Ass.ne Rinascita Piediluco di TERNI. Medaglia d’argento di finalista al Premio Letterario Internazionale di Poesia Narrativa e Saggistica “PRIAMAR” di SAVONA. Finalista al IV° Premio Letterario “Massa città fiabesca di mare e di marmo”. Finalista con “Nomination” al Concorso di Poesia Dialettale “Circolo ANSPI Mazzolari” di Vezzano S/C (RE). III° classificato al XXV Premio Nazionale di Poesia Associazione Culturale “Padre Raffaele Melis” OVM di ROMA. Segnalato con diploma al XXXII° Premio Nazionale di Poesia Dialettale “Valente Faustini” di Piacenza. Finalista con pubblicazione al 17° Concorso letterario “Circolo Pickwick” di Besana in Brianza (MI). Premio Speciale della Giuria al Premio Internazionale di Letteratura “Targa Marcocci” di Pignone (SP). II° classificato alla 2° Rassegna d’Arte e Letteratura 2013 “Omaggio a G. PUCCINI” di Viareggio (LU). II° classificato con un racconto al 18° Concorso Letterario Circolo PICKWICK di Besana in Brianza (MB). II° classificato al 9° Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “IL TREBBO” al Comune di Riolunato (MO). Premio speciale della Giuria per Poesia in vernacolo al : “XXVII° Premio di poesia e narrativa “Val di Magra – Roberto Micheloni” di Aulla (MS). III° classificato al IV° Concorso “Bassa in Letteratura” di Campagnola Emilia di (RE). Menzione Speciale al II° concorso di poesia “Il Natale” all’Archeoclub d’Italia, Centro Studi Tindari Patti di (Messina). IV° classificato al 2° Concorso Letterario “Amico Libro” Sez. Poesia a Montescaglioso di (Matera). 1° Premio al 2° Concorso Letterario Nazionale di Prosa e Poesia a San Cesario di LECCE. III° classificato alla X° Edizione del Premio di Poesia a Riolunato di (Modena). 2° classificato al XXVIII° Premio Nazionale di Poesia Ass. Cult. “Padre Raffaele Melis OVM di ROMA. “Premio Speciale della Giuria” al Premio Internazionale di Poesia e narrativa XXVII° edizione “Cinque Terre – Golfo dei Poeti SIRIO GUERRIERI”. 2° classificato al XVI° Premio Poesia di Piacenza “Emozioni e magie del Natale” sezione narrativa. I° classificato al Concorso Dialettale “La Purtannara” Gruppo Culturale Leopardian Community di Porto Recanati (MC). Menzione D’onore al 6° Concorso Letterario “Città di Grottammare” (AP) con inserimento Antologia delle opere selezionate. Selezionato alla VII° edizione del Premio Nazionale “Caffè Letterario La Luna e il Drago” con pubblicazione sull’Antologia “Le stagioni della vita” Tempus fugit, dodici mesi tra mito, leggenda e poesia. Al 9° Concorso di Poesia in Dialetto Reggiano di Sant’Ilario d’Enza, Menzione speciale per la poesia “Quànd”. XIX Edizione Premio Letterario Internazionale “Il Club dei Poeti ” sezione narrativa, 9° classificato con pubblicazione sull’antologia. Al Concorso Letterario Associazione Culturale “Pentelite” Mostra Mercato dell’Editoria Siciliana Sortino (Siracusa) I° Classificato con la poesia “Malattia”. III° Classificato al XVI° Concorso Letterario di Poesia e Narrativa (sezione poesia) indetto dal Centro Culturale Antonianum di Milano. III° Classificato alla XVII° Edizione del Concorso di Poesia e Narrativa “Emozioni e magie del Natale” Città di Piacenza con la Poesia “Attesa di nuova luce”.
III° Classificato alla XVI° Edizione del Premio Internazionale di Poesia “Olympia - Città di Montegrotto Terme” (Padova). II° Classificato al XVI° Premio dell’Accademia Internazionale il Convivio sez. Poesia di Castiglione di Sicilia (Catania). I° Classificato al II° Concorso-Rassegna di Poesia Dialettale “Voci di Terra Reggiana” a Pratissolo di Scandiano (RE) con la Poesia dialettale “CHE”. Al 1° Premio Nazionale “Novella Torregiani” Poesia ed Arti Figurative di PORTO RECANATI (MC) III° classificato, Sez. Poesia Inedita. Al 3° Concorso Internazionale Poiesis dedicato al “Prof. Pasquale Marchese” III° classificato, a Borgetto di (Palermo). Alla IV° Edizione – Premio Letterario “MARCHESATO DI CEVA” (CUNEO) ha conseguito il 3° Premio. All’undicesimo Premio di Poesia in dialetto Reggiano di S. Ilario d’Enza (RE) III° Classificato. Alla V° $Edizione del Concorso di Poesia “IL NATALE” Archeoclub di PATTI (Messina) Diploma di Merito Speciale. All’Ottavo Concorso “Bassa in Letteratura” di Campagnola Emilia di (RE) I° Classificato. Al III° Concorso Letterario “Premio Archeoclub d’Italia di Patti” (Messina) III° Classificato con un racconto. Al XIX° Edizione Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “Emozioni e Magie del Natale” Città di Piacenza IV° Classificato. Al II° Concorso di Poesia “A tema libero” al Centro Sociale Circolo Albinetano di ALBINEA (RE) I° classificato con una Poesia in vernacolo e II° classificato con una Poesia in lingua. Menzione d’Onore al 4° Premio Letterario “CITTA’ DI FERMO” (Ascoli Piceno) con una Poesia in dialetto.
Al 7° Concorso Nazionale di Poesia Inedita Nuova Acropoli di Pescara, III° Classificato, dedicato a “La Meraviglia”. Alla 7° edizione del Concorso degli Assi promosso dalla Casa Editrice CARTA e PENNA di TORINO, Sezione Narrativa, “Segnalazione di Merito”. Alla IV° Edizione del Premio Letterario Internazionale di Poesia – Pittura – Narrativa e Saggistica di “CASTEL GOVONE” di GENOVA, III° Classificato con un racconto. Alla XX° Edizione Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “Emozioni e magie del Natale” Città di Piacenza, Premio Speciale della Giuria. Alla 2° Edizione del Premio Letterario Nazionale “Federico De Roberto” di CATANIA, III° Premio assoluto per Poesia in vernacolo. Al 13° Concorso di Poesia in Dialetto Reggiano organizzato da Associazione Culturale “Il Paese che Canta” di Sant’Ilario d’Enza (RE) 2° Premio assoluto con una Poesia in dialetto. Menzione d’Onore al 23° Premio Letterario Internazionale “Trofeo Penna d’Autore” di Torino. Al XXI° Premio di Poesia “Emozioni e magie del Natale” di Piacenza Menzione d’Onore. Sue opere letterarie si trovano in diverse antologie Italiane, tra queste:
la casa editrice “Pagine s.r.l. di Elio Pecora di ROMA” gli pubblica sette liriche nell’antologia “Viaggi Di Versi” di Nuovi Poeti contemporanei, e una lirica nell’antologia Poeti e Poesia “Mappe e Percorsi”. E’ membro della Associazione Scrittori Reggiani di (RE), dell’Associazione Culturale “ARGINE MAESTRO” di Guastalla (RE), e dell’Associazione Artistica Tricolore di Novellara (RE). Come pittore, ha vinto numerosi concorsi, ha esposto in numerose città italiane e straniere. E’ presente sul catalogo dell’archivio monografico “ARTE ITALIANA” - www.arteitaliana.net - Sul Catalogo Europeo POLYCHROMIA 2018 Edito dallo Studio Byblos curated by Dino Marasà di Palermo. Sul volume IL QUADRATO di Milano “Leonardo 500 anni di Arte” 2019 a cura di Giorgio Falossi e Lorenzo Cipriani. Sul Catalogo BIANCOSCURO ART CONTEST Winter Edition di Pavia, 2019. Sul numero “0” scritti d’arte e dintorni LEONARDO DA VINCI e i contemporanei 2019 di ROMA, a cura di Arpinè Sevagian. Sul Catalogo PARIGI Artexpo la luce nell’arte tra astratto e figurativo edito da ART/NOW di Palermo, 2019 a cura di Leonarda Zappulla. Sul III° volume “La Divina Commedia” di Dante Alighieri con una Poesia, prefazione di Piero Bargellini, Edito dalla Casa Editrice A.L.I. Penna d’Autore di Torino, 2020. Ha pubblicato “TERRA AMATA” edito dalla Casa Editrice E. Lui Editore di Reggiolo (RE), nel 2010. “Racconti di vita e d’amore” edito dalla Casa Editrice Montedit di Milano, nel 2016. “Diario di un Adolescente” edito dalla Casa Editrice Studio Byblos di Palermo, nel 2019. E’ presente nell’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei edito dalla Casa Editrice Aletti Editore di (Villanova di Guidonia ROMA), nel 2019.


Per i lettori di Carta e Penna ha scelto:

TRISTEZZA

Senza colore è la tristezza
senza nuvole
e neanche ombre
non vi sono lacrime
La casa si svuota
esaurita
stanca
si disidrata di sogni
e si veste di silenzio
non vi sono sorrisi
sulle labbra dei bambini
ma solitudine
degli anziani
su screpolate pareti
di falsi amori
le nostre insensate rotte
attraverso le notti
Dobbiamo incrociare sorrisi
per nutrire le assenze
scovare nuove stelle
per sentirci
nuovamente vivi.


RICORDARE

A volte la tristezza
accarezza il mutare delle cose
Questa nostra quotidianità
come pagina sgualcita
nasconde negli angoli remoti
piccole gioie
scoprirle
vuol dire
poter tornare
a guardare la vita
con spirito di rinnovata
bellezza.
E tu sola
sotto una luna
pallida come il tuo viso
conservi il profumo
di avidi baci
Sotto le stelle
narrano la storia
tra le pieghe del cielo
silenziosamente
un ricordo fiorisce.


DONNE DI UNA VOLTA

Volti di donne di una volta
danzano come dee luminose
nelle luce mitica dell’infanzia
gialla e calda come la polenta.
C’era l’ordine che regnava nella casa.
Madri e mogli coraggiose
con abili mani sempre operose.
Forti come querce
scrigni sapienti
che sapevano trasformare
lo sconforto in gioia
e guerriere audaci
contro ogni tristezza.
Frugali e semplicemente austere
amministratrici portentose
che non sprecavano niente.
Tempi di guerra
tempi di fame e miseria
ma si levavano presto alla mattina
le mani arrossate dal gelo
sapevano cucinare tutto.
Lavavano i panni a mano nei grandi calderoni,
insaponavano, sciacquavano e strizzavano
sudando lavavano in terra stando in ginocchio
impastavano la farina per il pane e la pasta
coltivavano l’orto con la zappa e la vanga
facevano conserve di frutta dall’orto
senza mai un lamento.
Dee silenziose ed amorose
dedite al benessere dei figli e del marito
indelebili esempi di antica saggezza.


Per contattare direttamente l'autore
Homepage