ALESSIO MANZO: ingegno proteiforme, dottore in legge, filosofo, teologo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale, poeta, vincitore del Poetry Slam di TorinoPoesia 2006 presso il Teatro della Caduta, Alessio Manzo non manca certo di fantasia, perché Giovan Battista Marino docet: “E' del poeta il fin la meraviglia:/ parlo dell'eccellente, non del goffo;/ chi non sa far stupir vada alla striglia”.
Coltiva con pari ispirazione la poesia satirica (castigando il teatrino della politica e l'attualità mondana), didascalica (esaltando l'amor patrio e la divinità) e lirica (riprendendo la sua amata con stile giovenalesco) nonché l'haiku modellato sullo schema giapponese.
Fedele all'oraziana “aurea mediocritas”, tuttavia non disdegna il volo pindarico: così fra le versioni annovera l'”Apocalisse” e la “Prima Lettera” di San Giovanni, gli “Inni” di Sant'Ambrogio, i libri di Nahum e Giona, due sure del Corano, i trattati “Della Grammatica” di Sant'Agostino e “Dell'ozio” di Seneca, i frammenti di Senofane di Colofone e delle “Purificazioni” di Empedocle, la prima “Olimpica” di Pindaro, il terzo “Idillio” di Teocrito, un libro degli “Annali” di Ennio, i frammenti incerti delle “Origini” di Catone il Censore, la quarta “Ecloga” e la seconda “Georgica” di Virgilio, il “Carme secolare” di Orazio, la “Veglia di Venere”, le “Gesta del divo Augusto”, il secondo libro “Del ritorno” di Rutilio Namaziano, le poesie di Tiberiano, la prima “Catilinaria” di Cicerone, il secondo libro della “Monarchia” di Dante e l'epistola “Alla posterità” di Petrarca, la poesia del “Don Chisciotte” e de “I miserabili”, i “Sonetti” di Shakespeare e due Inni di Goethe; fra gli studi filosofici riflessioni estetiche e giuridiche. Insomma, è un artista completo cui le Muse elargiscono una vena ricca, inesauribile.
Per i navigatori di Carta e Penna ha scelto alcune poesie:

Sant'Ambrogio
“All'ora dell'ascensione”

Dio creator di tutto
che reggi il cielo, che vesti
il giorno di leggiadra luce,
la notte di sonno grato,

perché il sonno renda le membra
rilassate al lavoro usuale
e allevi le menti spossate
e dissipi i dolori angosciosi,

rendiamo grazie, passato ormai
il giorno, e preghiere, al sorgere
della notte, perché (tu) aiuti (noi) legati
al voto, cantando l'inno.

Il fondo del cuore canti te,
la voce sonora celebri te,
il casto amore ami te,
la mente savia adori te.

E, quando la profonda oscurità
della notte avrà chiuso la luce,
la fede ignori le tenebre
e la notte di fede riluca.

Non lasciar dormire la mente,
sappia dormire la colpa;
la fede, che conforta i casti,
temperi i fumi del sonno.

Libero da sensazioni rischiose
il fondo del cuor sogni te,
né per insidia del nemico invidioso
la paura desti (noi) dormienti.

Chiediamo Cristo e il Padre
e lo Spirito di Cristo e del Padre:
unico Dio onnipotente,
sostieni (noi) che preghiam, Trinità.

Miguel de Cervantes Saavedra
“Orlando Furioso a Don Chisciotte della Mancia”

Se non sei pari, neanche l'hai avuto:
che potesse esser pari tra mille pari;
né puoi averlo dove tu ti trovassi,
imbattuto vincitor, mai vinto.

Chisciotte, sono Orlando, che innamorato
d'Angelica, vidi remoti mari,
offrendo alla Fama nei suoi altari
quel valor che rispettò l'oblio.

Non posso esser tuo egual; che questo decoro
si deve alle tue prodezze e alla tua fama,
posto che, com'io, perdesti il senno.

Più hai da esserlo mio, se domi il moro
superbo e fier, che oggi ci richiama,
eguali in amor, con mala sorte.













ALESSIO MANZO
L'avatara Krishna

In questo saggio il dottor Manzo (poeta, filosofo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale) indaga la natura del dio Krishna, ottavo avatara di Vishnu, sulla scorta della "Bhagavadgita" e del "Gitagovinda". S'istituisce altresì un parallelo fra Krishna e Cristo.

Confucio e Laozi

Questo libro del dottor Manzo (poeta, filosofo, teologo, traduttore di classici greci,latini e della letteratura internazionale) é la summa del confucianesimo e del taoismo. Un anelito di santità accomuna le grandi religioni cinesi.

- Quaderno di traduzioni - 5 € -

Questa versione dell'Apocalisse di Giovanni dall'originale greco si avvale della cura del dottor Manzo (poeta, filosofo, teologo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale). Condotta con pazienza certosina, essa rende al capello il testo senza tradirlo nella sua limpida icasticità, nella sua visione apocalittica. Il lettore potrà apprezzarne la fedeltà pressoché assoluta al lessico e alla sintassi dell'Evangelista. Parimenti conforme all'originale latino è la versione degli Inni di Sant'Ambrogio. Dalla prefazione: Alle soglie del terzo millennio il messaggio cristiano nelle parole profetiche di San Giovanni conserva intatta la sua visionaria, ammonitrice espressività. L'Apocalisse non cessa di interrogare i credenti e i non credenti sui misteri del mondo ultraterreno e del giudizio finale...

- Quaderno di traduzioni 2 - 5 € -

Il dottor Manzo (poeta, filosofo, teologo, traduttore di classici della letteratura internazionale) propone la sua seconda silloge di versioni dal greco e dal latino, improntate all'usuale fedeltà lessicale e sintattica. Accanto a testi (Bibbia, Corano) e mostri (Dante Alighieri) sacri trovano posto autori monoteisti (Senofane di Colofone, Tiberiano), che descrivono con lirismo il Creatore e la natura nonché autori politeisti (Empedocle, Teocrito, Quinto Ennio, Marco Porcio Catone, Publio Virgilio Marone, Veglia di Venere) che si segnalano epicamente e bucolicamente.

- Quaderno di traduzioni 3 - 5 € -

Questo terzo florilegio di versioni comprende dal greco l'ode pindarica "Olimpica prima", il libro primo delle "Cause" di Callimaco e la "Prima Lettera" giovannea,dal latino l'oraziano"Carme secolare", il libro secondo "Del ritorno" di Rutilio Namaziano, l'autobiografia augustea,il trattatello senecano "Dell'ozio", quello agostiniano "Della Grammatica" e l'epistola petrarchesca "Alla posterità".
Si passa dall'esaltazione delle virtù sportive e militari alla magnificazione di Roma,dell'Italia e di Dio, dalla meditazione filosofica all'autocelebrazione.

Quaderno di traduzioni 4 - 5 € -

Questa quarta antologia di versioni è dedicata a due colonne dell'aurea latinità:Cicerone ("Catilinaria prima") e Virgilio ("Georgica seconda").. Il primo si distingue meritatamente per l'enfasi con la quale scaglia l'invettiva contro il congiuratore, il secondo per il trasporto col quale elogia il Belpaese. In aggiunta la profezia di Giona e una sura del Corano, tradotte rispettivamente dalla versione greca dei Settanta e da quella latina di Ludovico Marracci.

Estetica - 5 €.

Questo studio del dottor Manzo (poeta, teologo, traduttore, dell' "Apocalisse di Giovanni", di classici greci, latini e della letteratura internazionale) è dedicato alla branca della filosofia che ha per nome " estetica", investigando i temi dell'arte, della bellezza, del genio e del talento con rigore scientifico sulla scorta dei teorici antichi e moderni, non senza afflato poetico. Su tutto emerge la sua adesione incondizionata ai canoni estetici della classicità, cui si aggiunge la rivalutazione delle Avanguardie in opposizione ad attuali opere di rottura.

Poesia del "Don Chisciotte" - 5 €.

È qui tradotta letteralmente dal dottor Manzo (poeta, filosofo, teologo, traduttore dell' "Apocalisse di Giovanni", di classici greci e latini) la parte poetica del capolavoro cervantino. All'irresistibile satira delle "avventure/d'un nobile hidalgo mancego/a cui oziose letture/sconvolsero la testa" s'accompagnano sentimentalismo (soprattutto in lode di "Dulcinea, regina del Toboso, / di cui innamorato il gran Chisciotte") e pragmatismo (nella figura di "Sancio Panza…/Scudiero il più semplice e senza inganno / ch'ebbe il mondo").

Elevazione - 5 €.

Il dottor Manzo (filosofo, teologo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale) firma la sua terza raccolta poetica, contrassegnata da profonda religiosità trascendente e civile. Dio e la Patria sono i Leitmotiv in queste liriche romantiche.

Filosofia del diritto - 5 €.

La presente monografia di Alessio Manzo (dottore in legge, poeta, teologo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale) abbraccia tutto il campo della scienza giuridica. A ogni quesito si risponde puntualmente, sotto la scorta dei pensatori del passato e del presente, dei testi sacri (Bibbia e Corano), delle codificazioni moderne.

I Sonetti shakespeariani - 5 €

Questa versione de "I Sonetti" di William Shakespeare è informata alla più rigorosa fedeltà lessicale e sintattica. Il libro s'incentra sul "Signore del mio amore… bello e attraente giovane… bel Fanciullo" e sulla "Signora…bella…vivace…così nera come l'inferno, così dark come la notte".

Poesia de I miserabili - 5 €

Il dottor Manzo (poeta,filosofo,teologo,traduttore di classici greci e latini) offre la sua versione della parte poetica de "I miserabili" e di tre liriche della raccolta "I raggi e le ombre".
All'esaltazione delle virtù del "poeta!/…sognator sacro!.../Uomo, è dolce come una donna./…/E' raggiante!" fa da contrappeso la canzone d'amore di Gavroche "L'uccello sparla nelle pergole". In appendice due inni goethiani.

Marco Aurelio A se stesso - 5 €.

L'autore offre la versione dal greco di tre libri dei celebrati "Ricordi". In essi l'imperatore filosofo espone il suo stoicismo introspettivo.

Origene, "Principii" - 5 €.

Versione del I libro dei "Principii" origeniani da quella latina di Tirannio Rufino

Qualcosa di te in me, di me in te - 7 €.

L'autore ha vinto il PoetrySlam di TorinoPoesia 2006, ottenuto la menzione d'onore del 7° Concorso Internazionale Poetico Musicale 2007, pubblicato tre libri di poesia ("Currenti calamo", Golden Press, 2006; "Canzoniere", Montedit, 2007; "Elevazione", Carta e Penna, 2007). In questo poema amoroso celebra la sua amata, Stefania.

Propedeutica teologica - 7 €.

Uomo di Dio, patriota, il dottor Manzo (poeta, filosofo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale) in questo studio illustra i fondamenti della religione.
"Il nostro Dio è fuoco distruttore… Dio è luce, e tenebre non sono in Lui. Questa naturalmente è luce che illumina ogni pensiero di quanti possono capire la verità… lo stesso Dio, che si chiama Verità… sì distrugge e stermina, ma distrugge… quando s'inserisce nelle menti dei credenti… tutti i loro vizi e le passioni, fa d'esse un tempio puro per sé e degno di sè" ( Origene, "Principii"). "Lode a Dio, Signore del mondo e Pietoso, Misericordioso, Re del giorno del giudizio… che creò i cieli e la terra…
Onnipotente… l'Altissimo"("Corano"). "La Patria è dovunque è bene" (Pacuvio, "Teucro").


Per contattare direttamente l'autore Cell. 3472106126

Homepage