Maria Grazia Lupetti

Maria Grazia Lupetti

Sono nata a Parma il 28-02-'58, ho studiato all'Istituto magistrale e sono insegnante di area linguistico espressiva e antropologica nella scuola primaria. Ho scritto poesie durante il periodo delle scuole superiori, poi c'è stato un lungo silenzio.
Mi piace leggere poesie, adoro Neruda e in classe avvio alla scrittura di poesie anche i miei alunni, che sono stati pluripremiati in vari concorsi.. Ho ripreso l'attività poetica durante gli ultimi anni, sotto la spinta di una collega poetessa che mi ha convinto anche a partecipare ai concorsi. Internet, che in passato giudicavo poco utile, è stata invece una grande scoperta perché ho trovato tanti concorsi letterari a cui tuttora sto partecipando. Mi piace descrivere con le parole ciò che mi colpisce, molte delle mie poesie sono un po' come scorci di natura e pur utilizzando metafore mi piace usare un linguaggio semplice, che sia comprensibile ai più.
Noto anche ultimamente un'evoluzione, una ricerca di esprimere me stessa e le mie sensazioni, che per carattere non mi è facile, essendo piuttosto chiusa; la poesia è un aiuto.
Sto pubblicando poesie nelle antologie di “Poesiaerivoluzione”, “ Percorsi di Pacifico”, “Estroverso”, “Montedit” e “Occhi di Argo” .
Alcuni premi ricevuti:
-1° premio assoluto per la categoria “Parma e le sue bellezze” nell'edizione 2010 dello stesso concorso.
-1° premio al concorso “In punta di penna “ di Sarmato-PC maggio 2011
-1° premio assoluto a “La luna e il drago” 2011
- Premio speciale Miglietta- Concorso letterario “Francesco Moro” 2012

Pagina internet sul sito Cartaepenna.it
Pagina internet sul sito Poesiaerivoluzione.it
Pagina internet sul sito Animapersa.net
Sito internet grazialupetti.weebly.com (Premio del caffèletterariolalunaeildrago.org per il 1° posto)

Pubblicazioni:
ANNO 2010
1. Il mare – Poesiaèrivoluzione-Il ginepro settembre 2011

ANNO 2011
2. La notte - Poesiaèrivoluzione-Il ginepro gennaio 2011
3. Calliope regina – Collettivo poetico “I percorsi di Pacifico” 2011
4. Poesie a tema libero - Estroverso –2011
5. La maschera - Poesiaèrivoluzione-Il ginepro marzo 2011
6. La libertà - Poesiaèrivoluzione-Il ginepro maggio 2011
7. Premio “Il giro d'Italia delle poesie in cornice” – Montedit 2011
8. 3mila antologie per un anno vol 1 – Occhi di Argo 2011
9. Il mondo è mio - Estroverso –2011
10. La strada - Poesiaèrivoluzione - settembre 2011
11. Premio letterario “La luna e il drago” – Il Foglio letterario 2011
12. Il suono del silenzio 2011 – TA.TI edizioni

ANNO 2012
13. Agenda degli artisti - Estroverso –2012
14. 3mila antologie per un anno vol 2 – Occhi di Argo
15. Almanacco dei cicli celesti 2012 - Occhi di Argo
16. La biblioteca d'oro -poesie 2012 a cura di S. Russo
17. Antologia poetica Artisti con il cuore 2012- a cura di F. Vittani
18. Antologia "Scritto nel vento" a cura di Occhi di Argo ed. Il segno
19. Concorso "Poeti dell'Adda" - Montedit
20. Premio "Biblioteca di Tromello" - Montedit
21. Premio "Città di Monza" - Montedit
22. Antologia Ass. Amici dell'Umbria-Agostino Pensa 2011
23. 3mila antologie per un anno vol 3 – Occhi di Argo
24. Antologia premio "Il golfo"
25. Antologia premio "Cinqueterre-Sirio Guerrieri – Le voci del cenacolo" ed. Helicon
26. Antologia del concorso "Leggiadramente" ed. Carta e penna
27. Antologia “Ele_menti di vita” ed. Estro-verso
28. Antologia “Il club degli autori 2011-2012” ed. Montedit
29. Antologia “Elegie” ed. Estro-verso

IN PREPARAZIONE
Antologia del concorso “Olympia Montegrotto 2012” ed. Montedit
Antologia del concorso “Club dei poeti 2012” ed. Montedit
Antologia del concorso “F. Moro-Sartirana Lomellina. 2012” ed. Montedit
Antologia del concorso “Poesie in cornice 2012” ed. Montedit
Antologia “Miedo” ed. Occhi di Argo
Antologia “La nostalgia” ed. Percorsi di Pacifico
Agenda del poeta 2013 ed. Pagine

IO, NON IO

Indosserò una maschera
sopra il mio viso,
e sarò la persona
che il mondo vuol conoscere.

Indosserò una maschera
sopra i miei pensieri,
e terrò segrete
le mie malinconie.

Indosserò una maschera
sopra il mio cuore addolorato.
Come guscio di conchiglia,
spalle ricurve lo proteggeranno.

Indosserò una maschera,
ma lo scoprirà solo
colui che vedrà
un luccichio traditore
nell'angolo dei miei occhi.


A MIO PADRE

Tu, figlio dei campi
e della natura libera,
correvi scalzo
su prati freschi di rugiada,
ancora bambino affondavi
la zappa nella terra,
uomo accarezzavi spighe
che si erano nutrite
del sudore della tua fronte.
Tu, figlio dei campi
e della natura libera,
guardavi la primavera
che vestiva un albero
dalla finestra di un'asettica
camera d'ospedale
mentre un nemico invisibile,
sconosciuto, inarrestabile,
rodeva il tuo essere
da dentro.
Ferme le mani di lavoratore,
fissi gli occhi
verso quell'angolo di natura
troppo diverso da quello
che ti stava nel cuore,
tenevi strette lacrime,
parole e pensieri,
senza un lamento.
Forse ti chiedevi quando
saresti ritornato
alla tua campagna;
forse ti chiedevi se
saresti ritornato
a godere
di un'altra stagione ancora.
Ma il trionfo della primavera
di quel maggio
diventò il tuo autunno,
e cadesti silenzioso,
senza disturbare,
come cade
l'ultima foglia
di un albero.


OCEANO

A riva
acque di cristallo,
increspature di diamante
ti solcano,
luce di sole
sulla sabbia di conchiglia.
Al largo
il cielo impone
il suo azzurro
sempre più profondo,
si riflette
in una tavolozza
di liquide pietre preziose:
acquamarina,
turchese,
zaffiro.

Blu infinito,
mare e cielo
senza confini:
barche di nuvola
nel cielo liquido,
trasparenti forme
nel mare d'aria,
discrete,
per non turbare
la vita silenziosa
e la pace
del mio cuore.


AL PARCO ERIDANIA

Sull'acqua appena increspata
un letto di cuori
di lucido verde,
immobili,
culla di fiori bianchi,
ninfee,
petali come raggi
di stelle di seta,
cuore dorato.

Fossi farfalla mi poserei
nel tuo letto fresco,
giovane ninfea,
mi nasconderei
nel labirinto
di bianca morbidezza,
neve che non è fredda,
fragilità con fragilità;
poi un battito d'ali e via,
per restituirti
la tua nivea,
immacolata essenza.


Per contattare direttamente l'autore

Homepage