Ada Incudine, nata a Roma nel 1951, laureata in Sociologia, ha lavorato come assistente presso la Cattedra di Antropologia Culturale Iª dell'Università “La Sapienza” di Roma, occupandosi prevalentemente di Antropologia Economica, in particolare delle società africane e del colonialismo, con pubblicazioni nel settore.
Attualmente insegna la disciplina dello Yoga, praticata fin dall'età di venti anni.
Si dedica da sempre alla poesia ma, solo a partire dal 2004, partecipa a dei Concorsi Letterari, ottenendo vari riconoscimenti : (Menzione e segnalazione - Premio Internazionale di Poesia “Nosside” , Reggio Calabria (RC), XXIIª Edizione 2006 ed XXIª Edizione 2005 (Centro Studi Bosio) vincendo numerosi premi, tra i quali:

- Premio Internazionale di Poesia e Letteratura “Nuove Lettere”, Napoli XIVª Edizione 2004 (Istituto Italiano di Cultura di Napoli) - 1º Premio Speciale della Giuria , Sezione silloge inedita, con “Segni di Sogni ”;
- Premio Letterario “Alberto Tallone”, Alpignano Torino IVª Edizione 2005, (Comitato Cittadino per il Centro Storico di Alpignano) - 1º Premio, Sezione poesia in lingua italiana, con “Ti guardo di spalle”;
- Premio “Circe - Una donna tante culture”, Monterotondo Roma Iª Edizione 2005 (Associazione Opera dei Pupi) - 1º Premio, Sezione poesia inedita con “Passaggio in tre tempi ”;
- Premio Internazionale di Poesia e Letteratura “Nuove Lettere”, Napoli XVIª Edizione 2005 (Istituto Italiano di Cultura di Napoli) - 1º Premio, Sezione poesia singola inedita, con “Androide”;
- Premio Biennale di Poesia “Ugo Carreca”, Chiavari (GE), 5ª Edizione 2006 (Associazione Il Mosaico), Premio Speciale della Giuria per l'Originalità Tematica ("Il Secolo XIX") con “Danzante suggestione.
- Premio Letterario Internazionale “Mondolibro”, Roma VIIIª Edizione 2006 (Agenzia Letteraria Mondolibro) - 1º Premio, Sezione silloge inedita, con “Pescatore di Stelle”;
- Concorso Letterario Nazionale, Grosseto 1º Edizione 2006 (Ente Nazionale Protezione Animali) - 1º Premio, Sezione Poesia inedita a tema “Gli Animali” con “Randagio , un Angelo”;
- Premio Nazionale di Poesia e Letteratura “Il Litorale” , Ronchi - Massa VIIIª Edizione 2006 (Associazione Culturale “Ronchi Apuana” ) - 1º Premio, Sezione silloge inedita con “Pescatore di Stelle ;
- Premio Letterario Nazionale “Mario Luzi” , San Cipriano d'Aversa (Na) IªEdizione 2006 (Accademia Nazionale d'Arte e Cultura “Il Rombo”) – Premio Speciale della Giuria , Sezione Poesia Edita con “Segni di Sogni”;
- Premio Nazionale Ennepilibri “Poesie in Notes” a tema “L'uomo e il Mare” Imperia, 1ª Edizione 2006 ( Ennepilibri ) - 1º Premio ex aequo con “Musica liquida”, “Acqua sapiente”, “Brezza”;
- Concorso Letterario Multiculturale “Lune di Primavera”, Perugia 10ª Edizione 2005 (Comitato Internazionale Multietnico 8 Marzo di Perugia) - 2º Premio ex aequo , Sezione poesia inedita, con “A mio padre” e “Pescatore di Stelle” ;
- Concorso Letterario Multiculturale “Lune di Primavera”, Perugia 11ª Edizione 2006 (Comitato Internazionale Multietnico 8 Marzo di Perugia) - 2º Premio ex aequo , Sezione poesia inedita, con “Tutta la vita in uno sguardo”, “Onirica”;
- Certamen di Poesia Latina, “Premio Catullo”, Acerra (Na), IVª Edizione 2006 (Centro Studi Agorà) 2º Premio, - Poesia in Lingua Latina – con “De vitae nostrae sensu”, “Ad Lucem”, “Fortuna coniucti”;
- Premio Letterario di Poesia “Artenuova”, Propata (GE), 3ª Edizione 2006 (Associazione d'Arte & Cultura ARTENUOVA) 2° Premio, - Sezione Poesia edita – con “Segni di Sogni”;
- Concorso Letterario “Decathlon della Letteratura” 2006, Torino (Associazione Culturale Carta e Penna), 2° Premio, - Sezione Silloge poetica, con “Pescatore di Stelle”.
- Concorso Nazionale di Poesia, Narrativa, Critica Musicale e Letteratura “Premio Pegasus” , Busto Arstizio (Va), 1ª Edizione 2006 (Associazione Pegasus Musica Arte Cultura) 2º Premio, Sezione Poesia cat. C - con “Umida Rovente Rumba”.
- Premio di Poesia “Ercole Labrone – Yorick” , Reggio Emilia ,(RE) VIIª Edizione 2005 (Rivista Yorick ed Associazione Ercole Labrone), sezione poesia inedita - 2º Premio, con “Che bella sei”.
- Concorso Letterario Internazionale “Le parole dell'anima”, Quartu Sant'Elena (CA), 2ª Edizione 2006 (Centro Teatrale Il Teatro dell'Anima), 2º Premio, Sezione poesia inedita - con “Alle sette della sera”.
- Concorso Letterario “Prof. Calogero Rasa”, Cerda (PA), 3ª Edizione 2006 (La nuova Compagnia di Cerda e il Gruppo Folk “I Carrettieri”), - 2ºPremio Sezione B poesia inedita, con “Là dove scende il fiume”.
- Premio Nazionale di Poesia Teramo 2005 “Gino Recchiuti”, Teramo IIª Edizione 2005 (Associazione Culturale “La Luna”), - 3º Premio, Sezione poesia edita, con “Viandanti senza patria”.
- Concorso Letterario “Decathlon della Letteratura” 2006, Torino (Associazione Culturale Carta e Penna), 3° Premio – Sezione poesia a tema libero, con “Passaggio in tre tempi”.
- Concorso Internazionale di Poesia “Premio Vittorio Bodini”, Vitruvio (LE) 1ª Edizione 2006 (Associazione Culturale Salentina), 3º Premio, Categoria A, Libro Edito di Poesia con “Segni di Sogni”.
- 1º Premio di Poesia “Albigaunum” dedicato alla memoria di “Eugenia Botto”, Albenga (SV), (Dopolavoro Ferroviario di Albenga), 1ª Edizione 2006, 3ºPremio , Sezione A poesia in lingua – con “Memorie di sassi”.
- Premio Letterario “Letizia Isaia”, Concorso Nazionale di Narrativa, Saggistica Poesia e Poesia Napoletana per autori ed editori Italiani, Napoli (Na) 4ª Edizione 2006 (Associazione Pianeta Donna) , sezione poesia italiana 3º Premio ex aequo – con “Là dove scende il fiume”.
- Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa “Guido Gozzano” , Terzo (AL), VIIª Edizione 2006 (Biblioteca Civica di Terzo), 4º Premio, Sezione B poesia inedita, con “Non c'è”.
- Poesie singole in varie antologie.

- Libri :
- “Segni di Sogni” , Edizioni Istituto Italiano di Cultura, Napoli, 2005.
- “Ritratti di Parole”, Edizioni Istituto Italiano di Cultura, Napoli, 2006


Per i lettori di Carta e Penna ha scelto la lirica:

Là dove scende il fiume

Là dove scende il fiume
e la valle si apre nel fulgore del sole che sbatte al cielo come
un uccello in gabbia
Là fra erbe selvatiche salici e felci e sassi verso il greto del fiume
Là nel bacile di pietra scavato dall'acqua
mio padre si radeva specchiandosi narciso
La vita ruvida guizzante nei muscoli nella canottiera nei pantaloni di lana anche d'estate
nella cintura di cuoio tirata stretta stretta e nelle scarpe con le suole alte un dito che
duravano una vita
la giovinezza l'ardore e la forza,
una manciata di secondi.
La pelle dorata il sapore di maschio sudore la mano a ravviare i capelli
corvini e quel sorriso del sud così bianco da sbaragliare la notte
tutta la vita
nella barba che cresce rapida come l'ombra nei vicoli stretti
ma
così stretti che passa a stento l'asino e la fila delle donne con la cesta in equilibrio sulla testa
Là in quella vita di pomodori seccati al sole di muretti bassi l'odore vivo
del pane a legna e la ricotta tiepida nel vimini
Là nelle corse polverose e nelle scazzottate dei giovanotti
alle prese con i baffetti e la coppola
Là fra i pergolati d'uva fragola e le mani sotto le prime sottane
Là nel bacile di pietra ti guardo e tu guardi
la figlia che sarò
Là nell'acqua fresca dove cade la luce
ti vengo a cercare.



Per contattare direttamente l'autrice

Homepage