Clara De Nicolò è nata a Bari il 6 luglio 1944 ma già in tenera età si trasferisce con la famiglia a Torino. Ultima figlia di una bella famiglia numerosa, cresce serena e amata. Interrompe gli studi commerciali, inizia a lavorare e diventa un’affermata parrucchiera. Si sposa e diventa mamma giovanissima di Davide e Francesca, che sono la sua vita. Affronta con tenacia ciò che la vita offre e non demorde mai, anche nei momenti più difficili; è un’ottimista, comunicativa e solare, sensibile e poliedrica; ama la natura, gli animali… la vita! Ha una grande passione: scrivere poesie… per hobby, quando vuol far parlare il cuore; è un sogno che ha chiuso in un cassetto; poi un giorno, per caso, nel 2009, una giornalista legge quelle poesie e la spinge a partecipare a dei concorsi letterari. E così Clara De Nicolò partecipa al concorso internazionale Prader Willi e vince una menzione d’onore con la poesia Testamento biologico, Ulivo della mia terra e Terremoto in Abruzzo. Poi vince al concorso Profumo d’Antan una nuova menzione d’onore. Il cassetto si è aperto… lei spera nel suo grande sogno… ed i sogni, a volte, si avverano!

Con l'associaizone Culturale Carta e Penna ha pubblicato la silloge poetica



dalla quale sono tratte le seguenti poesie:

Che pioggia che fa

Tic... tic... tic...
Picchia con suono argentino la pioggia...
Scandisce il suo tempo come vacchia cipolla...
Batte su quella tettoia che ripara...
E in attesa che scrolla...
Ci permette una piccola sosta...
(Due risate... qualche bacio che schiocca...)

        Quella pioggia sperata ed attesa...
        Che irriga... ed irrora...
        Che rigoglisce ed infiora...
        Che inverde l’immensa distesa
        che di grano si piena...

Che rinfresca... e annova...
Che vita ridona allo stagno...
Al rigagno...
Dei suoi ciotoli... non s’ode più il canto...!

        Quella pioggia come fili di seta...
        Cristallina... argentea...
        Che zampilla... che sprazza...
        Che pare che danzi...
        Oh... che bella la pioggia...!

Ma ora la pioggia ricalca la corsa...
È incessante...
Battente... copiosa...
Nel terreno s’insidia...
Travolge ogni cosa...

        Si rompono argini...
        Trabocca la piena...
        Allaga... sradica... s’abbatte impetuosa...
        Trascinandosi dietro
        ogni cosa che trova...!
        Oh... che danno ‘sta pioggia...!


Adozione

Milioni di mani
aleggianti verso il cielo
sembravano farfalle...
I loro occhi...
Milioni di stelle sfavillanti... vive...
Le loro voci...
Canti di rondini festose...

Loro no...
Il loro un altro mondo...
Le loro voci...
Suppliche... preghiere...
Un roco pianto...

Le loro mani
protese verso le nostre
cercano rifugio... protezione...
I loro occhi...
Tremolanti stelle...
Persi nel vuoto...!

        Uno fisso nel mio...
        Toccò il profondo...
        Lo presi in braccio
        quel capo riccioluto...

Si cinse al collo
come fossi suo...
L’ho amato...
        È diventato mio.


Il cammino della vita

La vita di ognuno
ha un cammino da fare...
Salita o discesa
hanno tutti una meta...
Ognuno ha una storia...
Racconta la vita
che... ha dovuto affrontare...
Per andare in salita...!

Ma le strade son tante...
i percorsi diversi...
Con buche sconnesse...
Chi rette o tortuose...
Ma...
Non a tutti è concessa
la strada sognata...

Per tanti è fatica... si stenta... si arranca...
Per loro la vita non ha mai salita...
Ma giunti alla meta
ci sarà la grande resa...
Non ricchi e adagiati saranno premiati...
Ma chi nella vita
ha arrancato con fatica...!


Il sorriso

Oggi gli angeli nel cielo
si sono messi un velo nero;
sono affranti, tristi, mesti
a veder che sulla terra
cresca tanta cattiveria.

Gli angeli aprono le ali
per accogliere chi sale,
ma son tanti,
troppi i bimbi abusati... violentati,
con segnato su nel viso
il terrore e non il sorriso.

Come lupi nella notte
loro aspettano le prede,
per colpire come iene
i più cuccioli del mondo!
Il loro pianto era accorato
e l’aiuto disperato. Ma laggiù...
là, sulla Terra
nel creato che il Signore
la sua vita ci ha donato,
nulla?... Niente ci ha insegnato?

Si, oggi gli angeli nel cielo
spegneran tutte le stelle
e la luna inorridita,
anche lei non brillerà.
Sol l’amore fa trionfare,
seminiamo questo seme
e facciam che le radici
crescan dentro i nostri cuor.

Spariranno tutte le iene,
e sui volti dei bambini
il sorriso trionferà!


Per contattare direttamente l'autore

Homepage